AttualitàCittàNotiziepolitica

Restyling di Viale Italia, Grando: “Quando la politica annebbia la vista”

Il primo cittadino bacchetta il Movimento 5 Stelle che nei giorni scorsi aveva criticato i lavori di riqualificazione della via principale della città. Le panchine scomparse e la nuova pavimentazione sotto i riflettori

Restyling di Viale Italia, Grando: “Quando la politica annebbia la vista” –

“A Ladispoli si riesce a fare polemica davvero su tutto”. A parlare è il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando.

Nel mirino: le esternazioni del Movimento 5 Stelle che nei giorni scorsi aveva puntato il dito contro i lavori di riqualificazione effettuati da Piazza Grande su Viale Italia.

A non piacere ai pentastellati (e ad alcuni cittadini) il posizionamento delle nuove mattonelle sui marciapiedi (non seguono il disegno geometrico di quelle già esistenti e sono di colore diverso) e la rimozione di alcune panchine (un paio in totale).

Restyling di Viale Italia, Grando: "Quando la politica annebbia la vista"
Restyling di Viale Italia, Grando: “Quando la politica annebbia la vista”

“Una volta tanto una realtà imprenditoriale, a propria cura e spese – ha così replicato Grando – realizza dei lavori di riqualificazione di una parte importante della nostra città e invece di ricevere i ringraziamenti da parte di tutti gli amministratori locali viene criticata”.

“Ma veramente qualcuno ha il coraggio di rimpiangere quel ricettacolo di sporcizia, con quei tubi neri che fuoriuscivano dal terreno e che non si sapeva bene a cosa servissero, dove la gente portava i cani a fare i bisogni?”, si domanda il primo cittadino.

“Oggi Viale Italia è un luogo più pulito e ordinato, a meno che non lo si guardi con i paraocchi della politica.
Noi andiamo avanti per la nostra strada, pianificando la riqualificazione della città, dai quartieri periferici al centro”.

Intanto il Sindaco lascia intendere che a breve ci saranno altre novità. E a giudicare dagli “indizi” lasciati su Facebook (una cinepresa e dei popcorn) potrebbe trattarsi proprio del cinema.

Auditorium Massimo Freccia
Auditorium Massimo Freccia

Struttura, questa, che manca ormai da qualche anno in città. Da quando lo storico cinema Lucciola ha chiuso i battenti.

Nei mesi scorsi era stato annunciato proprio dal primo cittadino e dall’assessore alla Cultura Marco Milani, il completamento dell’iter che avrebbe portato alla pubblicazione del bando per l’affidamento dell’Auditorium Massimo Freccia a un privato.

Privato che oltre al completamento dei lavori necessari a rendere a norma la struttura, avrebbe potuto apportare anche delle migliorie, inclusa la realizzazione di una sala cinematografica all’interno della struttura.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittàNotizie

Amici di Torre Flavia: "Il fratino a Campo di Mare non ha colonizzato l'area dedicata al concerto di Jovanotti"

CittàNotizie

Ceccarelli, Acea: "Cominciamo male, nuova estate all'insegna della siccità"

CittàNotizie

Ladispoli, avvistata l'auto di Apple Maps in Via Napoli

CronacaNotizie

Pedone investito a Santa Marinella sulla via Aurelia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista