fbpx
 
Sport

Runner, straordinaria vittoria di Carmine Buccilli nella collemarathon e spettacolare Ilaria Colonnelli 1° assoluta nello storico trofeo “Uomo Cavallo”

Runner, straordinaria vittoria di Carmine Buccilli nella collemarathon e spettacolare Ilaria Colonnelli 1° assoluta nello storico trofeo “Uomo Cavallo” –

“Straordinaria vittoria di Carmine Buccilli nella collemarathon e spettacolare Ilaria Colonnelli 1° assoluta nello storico trofeo “Uomo Cavallo”.

Riportano gli organizzatori, affermando inoltre:

“Fano 5 maggio 2024, ventesima edizione della “Collemarathon”, la maratona internazionale che dalle lussureggianti alture di Barchi arriva sotto la meravigliosa Finish line posizionata all’arco d’Augusto di Fano.

Da evidenziare che il nostro portacolori ha riportato ad un Atleta italiano che mancava dal 2016, dopo una cavalcata solitaria ha tagliato il traguardo con più di cinque minuti sul secondo arrivato facendo segnare un Crono di 2 ore, 27 minuti e 54 secondi; che dire un vero orgoglio per tutta la squadra, avere un campione come lui simbolo di tenacia e di sport pulito.

A Vetralla emozioni fortissime per la prima vittoria Etrusca al femminile, che poteva essere doppiata al maschile se il grande Adolfo Macolino non avesse dovuto rallentare e accontentarsi del secondo gradino del podio.

Per celebrare l’evento rosa ci affidiamo alle parole di Ilaria che ci racconta le emozioni dell’arrivo.

Nella stessa giornata abbiamo avuto grandi risultati tra i Cadetti a Rieti, nelle mezze maratone di Lucca e dell’Isola d’Elba fino alla 10k di Pomigliano D’Arco, siamo praticamente ovunque.”

“Nel vortice di emozioni che mi travolge – dichiara Ilaria Colonnelli – , nel ritmo accelerato dei miei battiti cardiaci, c’è un senso di incredibile eccitazione che mi avvolge. Sono una donna di 44 anni, un’instancabile runner, e oggi sto vivendo un momento che mi lascerà senza fiato: sto per varcare il traguardo come prima assoluta, tagliando il nastro per la prima volta nella mia carriera.

Mentre la folla esulta e gli applausi riempiono l’aria, i miei occhi fissano il traguardo come un faro luminoso che mi chiama. Le mie gambe, alimentate da una forza che non credevo di possedere, mi portano sempre più vicino al mio obiettivo. E poi, nel fragore dei passi che mi avvicinano al traguardo, sento quelle parole che mi colpiscono come un fulmine: “Ecco la prima donna!”

L’emozione mi travolge mentre taglio il nastro, e una sensazione di incredulità mi pervade. Sono sopraffatta dalla gioia e dalla gratitudine per questo momento, quando all’improvviso una figura familiare si avvicina: è il sindaco della città. Con un sorriso gentile, mi chiede di condividere gli ultimi metri insieme.

Senza esitazione, accetto la sua offerta, e insieme attraversiamo il traguardo. È un momento di pura magia, mentre i flash delle fotocamere catturano questo istante indimenticabile. Sono circondata dall’entusiasmo della folla, dalla gentilezza del sindaco, e da un senso di realizzazione che mi riempie il cuore.

Sono una donna di 44 anni, e oggi ho vinto non solo una gara, ma anche la mia personale battaglia contro i limiti che credevo di avere. In questo istante, mentre il sindaco e io condividiamo la corsa verso il traguardo, so che nulla è impossibile se si ha la determinazione e la volontà di perseguire i propri sogni.”

Post correlati
CalcioSport

Stadio "Angelo Sale", il 25 e 26 maggio Hyntegra Cup 2024

CittàCulturaSport

La storia continua di Lillo Puccica a Ladispoli

CittàSport

Volley Ladispoli, gioie e dolori lungo la strada dei play off

Sport

Atletica: Il gruppo di Cerveteri conferma ottimi risultati alle regionali

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.