fbpx
AttualitàCittàNotizie

Ladispoli in balia dei vandali

Gli incivili hanno preso di mira in particolar modo il lungomare e la zona nei pressi della stazione ferroviaria. Cittadini furiosi

Ladispoli in balìa dei vandali – Muri imbrattati da firme incomprensibili di writers che si credono Picasso o Leonardo Da Vinci.

Arredi pubblici e non solo distrutti senza un perché se non per arrecare un danno alla collettività.

A denunciare, esasperati, gli atti vandalici che si stanno compiendo a dismisura nella città balneare sono gli stessi cittadini.

Panchine, muri imbrattati con bombolette spray stanno deturpando le zone nei pressi della stazione ferroviaria, anche sui muri da poco riverniciati da parte di RFI.

Ladispoli in balia dei vandali
Ladispoli in balia dei vandali

Segno che a questi “artisti” del bene collettivo poco importa.

Il dubbio è che a metterci le mani siano proprio dei giovani. Troppo annoiati forse per restare con le mani in mano e con uno scarso senso del rispetto e dell’educazione.

Purtroppo sembra ormai un fatto assodato che il problema dell’inciviltà dai giovani ai meno giovani, in città sembri regnare sovrano.

Nei giorni scorsi, oltre alle scritte, sul lungomare erano stati presi di mira i muretti che separano i marciapiedi dalla spiaggia.

E secondo le denunce di alcuni residenti della zona, nel mirino dei vandali erano finite anche auto e alcuni stabilimenti balneari.

Tra rifiuti abbandonati in ogni dove, pur di evitare di dedicarsi alla raccolta differenziata o recarsi all’isola ecologica per lo smaltimento degli ingombranti, e i ragazzi che usciti fuori di casa sembrano trasformarsi in piccoli uomini e piccole donne incivili, la città soffre.

E con essa a soffrire sono proprio i cittadini.

La parte buona della città che la vorrebbe sempre pulita e accogliente.

Gli stessi che ormai hanno preso l’abitudine di rimediare da soli agli sbagli e agli atti “goliardici” di chi invece di rispetto non ne ha.

L’appello all’amministrazione comunale è sempre lo stesso: si incrementi la vigilanza soprattutto in quelle zone a rischio.

Si attivino delle telecamere di videosorveglianza e si scovino i responsabili di tali gesti per sanzionarli a dovere.

Non solo sanzioni pecuniarie, ma anche il compito di ripulire e riparare quanto distrutto e imbrattato.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Targhe false su veicoli rubati, interviene la stradale

Notizie

Tra Raggi e Zingaretti divampa la guerra della pipì

Notizie

Ladispoli, "Senza mensa niente tempo pieno"

CittàSport e Salute

Ladispoli, tutto pronto per il 'Taekwondo Festival'

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista