fbpx
 
CittàNotiziepolitica

Ladispoli, Grando: “Documentazione urbanistica in regola. Dall’opposizione banale ostruzionismo”

“In queste ore i partiti del centrosinistra di Ladispoli si sono dichiarati contrari alla pianificazione urbanistica avviata dall’Amministrazione comunale, in particolare alla realizzazione di un insediamento commerciale sulla Via Aurelia, che porterà nelle casse comunali un contributo dai privati di 2 milioni di euro e centinaia di posti di lavoro”.

Così il sindaco Grando in un post social.

“La posizione espressa è legittima – aggiunge – anche se palesemente in contrasto con quanto affermato in circostanze analoghe e, soprattutto, in relazione a quanto attuato nel vicino Comune di Cerveteri, dove gli stessi partiti sono forza di governo. Era infatti il luglio 2020 quando il Partito Democratico esprimeva “grande soddisfazione” per l’approvazione del nuovo polo commerciale/artigianale che, sempre secondo i Dem, avrebbe portato nuovi posti di lavoro e sarebbe stata un’occasione di rilancio per la città cerite”.

Ladispoli, Grando: "Documentazione urbanistica in regola. Dall'opposizione banale ostruzionismo"
Ladispoli, Grando

“Quindi ricapitolando:

-un insediamento commerciale di circa 300.000 metri cubi che sorgerà sull’Aurelia, nel perimetro del Comune di Cerveteri, è una cosa positiva;

-un insediamento commerciale di 50.000 metri cubi (un sesto di quello sopra citato) che sorgerà sempre sull’Aurelia, ma nel perimetro del Comune di Ladispoli, è una cosa negativa.

Basterebbe questa evidente contraddizione per diagnosticare ai membri dell’opposizione di Ladispoli un curioso caso di “bipolarismo urbanistico”. Tuttavia, sono riusciti a fare anche di peggio”.

“Oggi il centrosinistra di Ladispoli si dichiara contrario alla realizzazione di un insediamento commerciale che lo stesso centrosinistra aveva inserito nella sua pianificazione urbanistica. Sembra assurdo, ma è tutto vero. Nel 2010, infatti, l’Amministrazione dell’allora sindaco del Partito Democratico Paliotta decideva che la fascia Aurelia sarebbe stata classificata nella Variante al Piano Regolatore Generale come “Sottozona D3 – Aree di sviluppo produttivo”, e che la stessa avrebbe avuto l’indice di fabbricabilità 2 mc/mq. La revisione della Variante al PRG, avviata dalla mia Amministrazione nel 2019, ha lasciato inalterata quella destinazione urbanistica, dimezzando però la cubatura realizzabile, portandola a 1 mc/mq. Oggi che si va ad attuare anche la loro pianificazione, ma con minore consumo di suolo, il centrosinistra si dichiara contrario”.

“Inoltre, durante la commissione urbanistica, i consiglieri in questione hanno lamentato la carenza di documenti e la “difficile lettura degli atti”. Detto in parole povere: non sono capaci nemmeno di aprire un file firmato digitalmente. Ma pretendono di dare lezioni su come si amministri una città. In merito alle lamentele sulla presunta carenza documentale, invece, come già attestato dal Dirigente dell’Area Tecnica e successivamente precisato dal Segretario Generale con una nota ufficiale, “non si ravvisano profili di irregolarità nel procedimento di convocazione del Consiglio comunale”. Tutti gli allegati, infatti, sono stati regolarmente depositati e messi a disposizione dei consiglieri”.

“Quindi non c’è stata nessuna violazione. Solo un banale e misero tentativo dell’opposizione di ostacolare l’operato dell’Amministrazione comunale. I documenti di cui si lamentava la mancanza non sono parte integrante e sostanziale delle delibere ma, vista la richiesta avanzata in sede di commissione, sono stati comunque recapitati a tutti i consiglieri. Questo caso – conclude – lo possiamo ritenere chiuso. Per quello del “bipolarismo urbanistico”, invece, speriamo venga trovata presto una cura”.

Post correlati
CittàNotizieSport e Salute

L'under 19 del Cerveteri fa la storia: vince il campionato e approda in Elite

Notizie

Il 22, 23, 24 e 29 aprile 2024 in programma “Ematriduum”: studenti dell’Università Cattolica in azione per donare il sangue

Città

Santa Marinella, Passeggiata Salutare in occasione della Giornata della Terra

Città

Il progetto di Marevivo “Nauticinblu” al Calamatta di Civitavecchia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.