fbpx
CronacaNotizie

Vannini, Vannicola: “Chiedo perdono a Mamma Marina se solo ora ho avuto coraggio di parlare”

177 Condivisioni

“Non sono stato ancora contattato dalla Procura. Ho paura per me e la mia famiglia”

Vannini, Vannicola: “Chiedo perdono a Mamma Marina se solo ora ho avuto coraggio di parlare”

“Vi ringrazio per il sostegno e credetemi ce ne vuole. Ho subito un travaglio immenso quando ho visto che il processo prendeva una piega diversa dalla verità che mi era stata confidata. Quando ho visto lo speciale e Mamma Marina sempre più disperata, ho voluto svuotarmi la coscienza”.

Parole di Davide Vannicola il testimone ‘scovato’ da Giulio Golia che avrebbe raccolto molte confidenze dell’ex comandante della stazione dei carabinieri di Ladispoli. Rivelazioni shock che hanno fatto nascere nuovi interrogativi sul caso Vannini. Rivelazioni da alcuni, vedasi Carmelo Abbate, ritenute una ‘patacca’.

“La mia famiglia che ringrazio, scrive sui social Vannicola, mi ha spinto a farlo perché non vivevo più per il rimorso. È stata dura perché ho dovuto dire una confidenza in merito ad una persona che pensavo fosse il mio migliore amico. Mi viene da piangere anche ora. Ho trasmesso come mio dovere le dichiarazioni all’ autorità giudiziaria. Ora spero che gli avvocati di mamma Marina, gli inquirenti e i giudici facciano il proprio lavoro. Io ho fatto quello che la coscienza mi ha detto. Chiedo perdono a mamma Marina se non ho avuto prima questo coraggio e spero di non dovere pagare duramente questo mio gesto visto che in questa storia sono implicate istituzioni forti”.

Davide Vannicola sarà ascoltato dalla Procura di Civitavecchia come persona informata sui fatti. Così avrebbe lasciato intendere il procuratore capo di Civitavecchia, Andrea Vardaro. Il tolfetano però smentisce, per ora, contatti.

Vannini, Vannicola: "Chiedo perdono a Mamma Marina se solo ora ho avuto coraggio di parlare"
Vannini, Vannicola: “Chiedo perdono a Mamma Marina se solo ora ho avuto coraggio di parlare”

“I quotidiani hanno scritto che la Procura mi avrebbe convocato. Niente di tutto questo. Non ho mai avuto nessuna convocazione ufficiale al riguardo. Nell’attesa ho tuttavia inviato le mie dichiarazioni agli organi giudiziari di competenza. Ho paura. Non intendo rilasciare nessuna intervista a nessun giornale o tv. Ho acceso la luce su una storia di personaggi e istituzioni che non hanno fatto il proprio dovere. Ho parlato, ho raccontato ciò che sapevo. Ho fatto il mio dovere e nel tempo debito. Nessuna istituzione mi ha cercato. Questo fa paura: il pericolo per me e la mia famiglia ora diventa concreto. Il silenzio delle Istituzioni, ad oggi, è agghiacciante. E questo vale non solo per me, che ci ho messo la faccia e a totale mio discapito, ma ad onore di verità e giustizia”.

Qui il nostro pezzo sulle dichiarazioni di Vannicola e sull’ipotesi che venga sentito dalla Procura: https://baraondanews.it/omicidio-vannini-vannicola-sara-ascoltato-dalla-procura/

177 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCronaca

Controlli serrati della Polizia Ferroviaria nelle stazioni del Lazio

Notizie

Ladispoli, sabato la 'serata Vintage'

Notizie

Progetto Consorzio: soddisfatto il comitato "Cittadini per Cerenova"

Notizie

Shopping con borse schermate, arrestato russo

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista