fbpx
Attualità

Tarquinia, l’IC Ettore Sacconi presenta nuovi progetti Erasmus biennio 2019-2021

Cresce il numero dei partenariati stipulati dalla scuola della città etrusca

Tarquinia, l’IC Ettore Sacconi presenta nuovi progetti Erasmus biennio 2019-2021 – riceviamo e pubblichiamo

L’Ic “Ettore Sacconi” di Tarquinia apre le porte all’Europa con i progetti Erasmus. Cresce il numero dei partenariati stipulati dalla scuola della città etrusca. Le nuove iniziative del biennio 2019-2021 sono state presentate in questi giorni agli insegnanti e ai genitori degli studenti delle seconde e terze medie.

“Foreign Languages: Yes!” ha l’obiettivo di arricchire e rinnovare le metodologie didattiche in lingua straniera, tra Romania (paese coordinatore), Lituania, Portogallo, Grecia, Turchia e Italia. Gli studenti saranno coinvolti in scambi culturali virtuali. Un gruppo di 10 studenti, nell’anno scolastico 2020-2021, fruirà di un viaggio culturale di una settimana in Grecia e Romania.

“Intercultural awareness by photography” mette al centro lo studio delle tecniche fotografiche. Il progetto coinvolge Cipro (paese coordinatore), Italia, Polonia, Turchia e Romania. Gli studenti potranno avvicinarsi a al mondo della fotografia, per acquisire competenze utili in futuro anche in ambito lavorativo e, allo stesso tempo, per accrescere il proprio bagaglio culturale, nel rispetto di ciascuno e attraverso la valorizzazione delle individualità. Nel biennio 2019-2021 l’Ic “Ettore Sacconi” ospiterà 20 studenti, mentre 20 studenti dell’istituto etrusco saranno accolti nelle scuole dei Paesi partner. Gli incontri saranno preceduti e seguiti da attività d’interrelazione online, in ambiente protetto, per aiutare gli studenti a rafforzare le conoscenze della lingua inglese.

Due i progetti che coinvolgono gli insegnanti e i bambini della scuola elementare. La Spagna si è fatta promotrice di un progetto che vuole rinnovare la didattica della matematica e della geometria “Aim: alternative and innovative methodologies”. L’iniziativa coinvolge Italia, Turchia, Regno Unito e Malta. Saranno proposte e realizzate attività di didattica alternativa che, dal coding alla gamification, dal tinkering all’uso della flipped classroom, aiutano i bambini a guardare la realtà che li circonda con occhi più attenti, favorendo analisi e sistematizzazione delle osservazioni, il pensiero computazionale, la memorizzazione e il calcolo. 

Nato sulla scia dell’anno del patrimonio culturale europeo (2018), è il progetto “Stories and storytelling”.  La Turchia, coordinatrice dell’iniziativa, con Italia, Macedonia, Croazia e Grecia, promuove una più ampia conoscenza delle culture coinvolte, con la condivisione di fiabe, racconti e tradizioni. L’obiettivo è di costruire insieme storie e rappresentazioni, confrontando attività laboratoriali e di artigianato, imparando a condividere e rispettarsi, incrementando le competenze letterarie e quelle nella lingua straniera, sviluppando le abilità organizzative e imprenditoriali, nel rispetto dei vari stili di apprendimento, per far crescere la propria consapevolezza di sé e diventare più consapevoli di saper imparare ad imparare.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Monza, presentazione del libro “La Calla” di Luca Melzi

Attualità

Fiumicino ricorda le vittime di Nassirya

Attualità

La Polizia ferroviaria incontra gli studenti della Ladispoli 1

Attualità

"L'infermiere di famiglia e di comunità, dal progetto alla realizzazione"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?