fbpx
 
Cittàpolitica

Sinistra Italiana Ladispoli: “Riprendiamoci il comune”

Sinistra Italiana Ladispoli: “Continuiamo a sognare un altro tipo di città e comunità, dove alle privatizzazioni, si preferiscano i servizi pubblici”

Sinistra Italiana Ladispoli: “Riprendiamoci il comune”, riceviamo e pubblichiamo:

Continuiamo a sognare un altro tipo di città e comunità, un nuovo modello sociale e ecologico verso cui aspirare, dove gli enti locali siano al centro di scelte e decisioni importanti, proposte e sostenute dai cittadini, dove alle privatizzazioni, si preferiscano i servizi pubblici, riconsegnando luoghi alla città piuttosto che incentivare la cementificazione del territorio.

Per questo, come circolo di Sinistra Italiana, abbiamo aderito alla campagna per due leggi di iniziativa popolare.

La prima proposta di legge, per la riforma della finanza locale, prevede l’abbandono del pareggio di bilancio per raggiungere invece il pareggio di bilancio sociale, ecologico e di genere.

Sinistra Italiana Ladispoli: "Riprendiamoci il comune"

Snaturata la missione di Cassa Depositi e Prestiti, i comuni hanno dovuto continuare ad indebitarsi spalancando le porte alle privatizzazioni, troppo spesso “imposte”, aumentando le divergenze sociali e togliendo i servizi basilari di una società socialmente giusta.

La seconda proposta di legge chiede la “socializzazione” di Cassa Depositi e Prestiti: un ritorno come Ente pubblico al servizio dei Comuni e dei cittadini, lontano dalle logiche ed interessi delle banche.

Coinvolgere pienamente i cittadini che, attraverso i loro risparmi, possano decidere quali investimenti intraprendere: opere per contrastare il dissesto idrogeologico, mobilità sostenibile, riutilizzo abitativo del patrimonio pubblico, trasformazione ecologica delle attività produttive.

Durante il mese di gennaio organizzeremo banchetti per raccogliere le firme. 

Invitiamo tutti i cittadin* a firmare, le forze politiche, le associazioni e i movimenti a sostenere questa campagna e i consiglieri di opposizione presenti in Consiglio comunale a  presentare una proposta di odg affinché la giunta metta a disposizione dei cittadini i fogli per le firme.

Crediamo nella democrazia e nella partecipazione collettiva, per ridurre speculazioni e sprechi, dove ognuno possa materialmente progettare il futuro della città, per una società migliore e più giusta.

È possibile consultare e conoscere le proposte di legge https://www.attac-italia.org/riprendiamoci-il-comune-2/

Per contattarci ed avere informazioni, potete scriverci: [email protected] o contattarci sui canali social

Post correlati
CittàCronaca

Cerveteri, ciclista investito sulla Settevene Palo

CittàCultura

Sagra del Carciofo romanesco: tariffe ferme al 2019

Città

Il Vescovo Ruzza: “Accogliere chi è solo per difendere la vita”

Città

Cerveteri, Consulta dei Cittadini Migranti e Apolidi: il primo incontro

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.