fbpx
 
Sport

Serie A 2023-2024: cosa aspettarsi?

Napoli in pole, Inter pronta a inseguirlo

Mancano ancora due mesi al prossimo campionato di Serie A, ma possiamo già pensare a cosa aspettarci. Al netto dei colpi di calciomercato che non possiamo prevedere, è logico pensare che il Napoli sia il candidato numero uno per la vittoria del tricolore. Questo perché dispone di una rosa fortissima, che in Italia ha dominato ogni avversario, arrivando a conquistare lo scudetto con 6 giornate d’anticipo. Il fatto di poter schierare 6 attaccanti e più centrocampisti di qualità e quantità – su tutti Lobotka, il metronomo del centrocampo partenopeo – è un vantaggio non da poco sulla concorrenza. L’unico dubbio su questa squadra ha a che fare con la difesa, considerando che Kim al 90% lascerà Napoli. Tuttavia anche quando Koulibaly lasciò il Vesuvio tutti erano certi che la dirigenza non avrebbe trovato un sostituto degno, e invece…

I nerazzurri ci proveranno

Se il Napoli oggi è in pole per la vittoria dello scudetto, sempre se non si priverà dei big Osimhen e Kvaratskhelia, subito dietro troviamo l’Inter di Inzaghi, che potrà operare bene sul mercato avendo a disposizione la liquidità necessaria per rinforzarsi. Il fatto di non dover far cassa vendendo un big, come è capitato nelle ultime stagioni, è un’ottima notizia per la società e per la tifoseria. Confermando quasi in toto l’11 titolare e potenziandolo attraverso innesti mirati, sarà possibile godere il prossimo anno di un calcio a tinte nerazzurre piacevole, sul quale chiunque potrà dire la propria attraverso l’app scommesse di Unibet. Difficilmente vedremo l’Inter capitolare altre 12 volte, come in occasione della scorsa Serie A, perché Inzaghi stavolta sarà chiamato a fare benissimo in campionato. Con questo non si vuole certo dire che le altre competizioni, tra cui la Champions League, verranno snobbate, ma la seconda stella sarà la priorità.

E per quanto riguarda le altre big?

Dietro a Napoli e Inter ci sono Milan e Juventus, il cui futuro sportivo è però tutto da scrivere. I rossoneri dopo l’addio di Maldini e Massara sono chiamati a grandi cambiamenti societari, da cui passerà il calciomercato estivo; i bianconeri, invece, ancora oggi si stanno interrogando sul futuro di Allegri, e su una squadra che deve essere rinforzata in avanti, ora che Di Maria ha lasciato, e a centrocampo – ok i giovani alla Fagioli ma serve anche un big da affiancare a Pogba e Locatelli. Per Lazio e Roma le possibilità di vittoria dello scudetto sono minime. Un po’ perché storicamente non sono mai state attrezzate per raggiungere un traguardo così importante, un po’ perché dispongono di rose inferiori rispetto alle altre squadre. La Lazio, in particolare, potrebbe focalizzarsi più che altro sulla Champions League, considerando la sua voglia di Europa. Discorso diverso per la Roma, che con Mourinho pronto a restare un altro anno dovrà rivoluzionare la squadra. Lo Special One vuole infatti un gruppo più forte di quello che ha allenato finora, per puntare nuovamente all’Europa League. Disporre di un attaccante di spessore dopo l’infortunio di Abraham sarà la base da cui ripartire. Uno che possa garantire 20 goal a stagione, considerando che Dybala difficilmente potrà disputare tutte le partite della prossima annata.

Post correlati
Sport

Santa Marinella ospita il 1º Torneo di Touch Rugby

Sport

Basket: vittoria schiacciante della Dinamo Ladispoli sulla SS Lazio

CittàSport

Equitazione, terzo posto nella gara di tempo per Mariagiulia De Caro

Sport

Ladispoli, Pattinaggio: le atlete della Debby Roller si mettono in mostra alla Coppa Europa

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.