fbpx
 
AttualitàCittàNotizie

Progetto ”Fuori classe”, il Pertini ospita la Misericordia

Il liceo scientifico ladispolano ha dedicato una giornata al Centro di formazione delle Misericordie del Lazio. Soddisfatta la dirigente scolastica Fabia Baldi e il portavoce del Centro di Formazione Lamberto Nonne

Progetto ”Fuori classe”, il Pertini ospita la Misericordia –

Una giornata dedicata al Centro di Formazione delle Misericordie del Lazio per comprenderne la ”missione” che svolge quotidianamente sul territorio.

E’ l’iniziativa che si è svolta nei giorni scorsi al liceo scientifico Sandro Pertini di Ladispoli, nell’ambito del progetto ”Fuori Classe”.

I ragazzi hanno potuto ascoltare i racconti del portavoce del Centro di Formazione delle Misericordie del Lazio, Lamberto Nonne.

Un’iniziativa che permette ai volontari che ogni giorno scendono in campo per porgere una mano a chi ne ha bisogno, di farsi conoscere e conquistare nuovi volontari per la loro missione.

Progetto ''Fuori classe'', il Pertini ospita la Misericordia
Progetto ”Fuori classe”, il Pertini ospita la Misericordia

“Con queste iniziative – ha spiegato Nonne – riusciamo a portare il nostro messaggio di solidarietà. Siamo riusciti a far emozionare i ragazzi, a farli piangere”.

“Il mondo – ha proseguito Lamberto Nonne – ha bisogno di noi”.

Soddisfatta anche la dirigente scolastica Fabia Baldi: “Esperienze come quella di oggi permettono di insegnare ai ragazzi i veri valori della vita, in un momento in cui purtroppo molti valori stanno collassando.

Per me è stata una grande emozione poter ascoltare quanto ci hanno raccontato oggi questi volontari. Ci hanno fatto un grande regalo”.

Post correlati
Città

Auto fuori strada ai Monteroni danneggia impianti fotovoltaici

Città

Roma, controlli nell'area della stazione Termini: arrestate 5 persone

Città

Ladispoli Attiva sull' inquinamento acustico: " Il 23 luglio presenteremo una mozione a tutela della salute pubblica".

Cittàpolitica

Sagra dell'Uva a rischio, Guido Rossi: "I consiglieri dimostrino di amare la città. Cerveteri non merita una figura del genere"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.