fbpx
Notizie

Ladispoli, ancora cinghiali a spasso al Miami

57 Condivisioni

Nei giorni scorsi il Comune aveva inviato una mail alla Regione Lazio, ai Carabinieri Forestali, alla PRefettura e alla Asl per cercare di recuperare l’animale prima che faccia danni a cose o persone

Ladispoli, ancora cinghiali a spasso al Miami –

Esci per portare a spasso il tuo amico a quattro zampe e davanti ti ritrovi un cinghiale che vaga indisturbato per il quartiere (come testimoniato dalle foto postate sui social).

E’ quanto ormai capita da settimane ai residenti del quartiere Miami a Ladispoli.

Da dove arrivino i cinghiali che durante la notte scorrazzano indisturbati per le vie del quartiere residenziale resta un mistero.

Ladispoli, ancora cinghiali a spasso al Miami
Ladispoli, ancora cinghiali a spasso al Miami

I cinghiali, nei giorni scorsi era stato avvistato anche un cucciolo, vagano per le strade, ‘protetti’ dal buio serale, probabilmente alla ricerca di cibo, rovesciando anche i mastelli dell’umido posizionati la sera in strada per la raccolta differenziata.

Nei giorni scorsi proprio i cittadini avevano segnalato la situazione all’amministrazione comunale che aveva tempestivamente inoltrato la segnalazione agli organi competenti: Regione Lazio, Carabinieri forestali, Carabinieri di Ladispoli, PRefettura e Asl.

E’ infatti la Regione Lazio a dover intervenire in materia. Ma ad oggi nulla si è mosso.

La presenza dei cinghiali per le vie cittadine non è un “problema” della sola città balneare. Anche in zona lago, ad esempio a Trevignano Romano, diversi esemplari vagano per il centro cittadino lasciando dietro di loro diversi danni.

Il fenomeno si è iniziato a registrare durante l’emergenza sanitaria e in particolar modo durante il lockdown.

Proprio in quel periodo come si ricorderà erano stati diversi gli esemplari avvistati a Ladispoli a cominciare dalla zona di Palo, fino ad arrivare al centro passando anche da Torre Flavia.

Proprio qui, nell’oasi protetta a puntare i riflettori sulla loro presenza e sui danni che potrebbero causare all’ecosistema era stato il responsabile della Palude Corrado Battisti.

La presenza dei cinghiali, infatti, oltre a poter determinare un problema per la flora presente all’interno del delicato ecosistema dell’Oasi naturale, potrebbe determinare un problema anche alle specie protette: il fratino e il corriere piccolo.

57 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Coronavirus, oggi in Italia 5.080 nuovi casi (ieri 8.202) e 198 decessi (ieri 139)

Notizie

Coronavirus, oggi nel Lazio 680 nuovi casi (-108) e 17 e decessi (+7)

AttualitàEvidenzaNotizieUncategorized

Lazio in zona arancione, D'Amato: "Dati in miglioramento, penso di no"

Notizie

Coronavirus, solo 16 nuovi casi sul territorio

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.