fbpx
Attualità

La Palude di Torre Flavia inserita nel Touring Club

La Palude di Torre Flavia inserita nel libro “Paradisi Naturali d’Italia”

La Palude di Torre Flavia inserita nel Touring Club –

Il Touring Club Italiano inserisce la Palude di Torre Flavia tra i Paradisi d’Italia. Nel libro “Paradisi Naturali d’Italia”, di Gabriele Salari e con le foto di Roberto Isotti e Alberto Cambone, sono stati raccontati 74 luoghi tra i più belli d’Italia, record di biodiversità, alcuni tra i più noti, altri fuori dai soliti circuiti turistici. E tra questi c’è anche la Palude di Torre Flavia dove, in ogni stagione, è possibile fare birdwhatching.

Torre Flavia Touring Club

TOURING CLUB ITALIA: IL LIBRO “PARADISI NATURALI D’ITALIA”.

C’è poi anche il fiume Tevere dove poter pagaiare per ore, o l’Etna dove ci si può arrampicare. E ancora, fare escursioni in bicicletta, campeggiare nella natura selvaggia, visitare gole rocciose, scalare massicci montuos i, verso mete conosciute e altre ancora da scoprire. Molte sono zone protette, parchi, oasi o aree marine. Sono tanti gli spunti offerti da questo volume.

L’invito è anche a scoprire, in questo periodo di pandemia, che la natura è sempre attorno a noi, non serve andare lontano, servono solo gli occhi giusti, ed è importante avvicinare alla natura i più giovani, ne hanno bisogno dal punto di vista fisico e psicologico. Una ricerca del National Trust britannico su giovani e natura dice che il 90% non ha mai visto un’alba, l’83% non ha mai annusato un fiore di campo, il 77% non ha mai ascoltato cantare un uccello nel bosco e solo il 23% si è sdraiato su un prato ad osservare nuvole o stelle.

«Stare a contatto con la natura ci fa bene e ci rende felici. Spero che questo libro regali delle emozioni già quando lo si sfoglia e che sia uno stimolo per uscire e scoprire i paradisi del nostro Paese di cui dovremmo essere fieri. Ponetevi un obiettivo raggiungibile, almeno una destinazione al mese. Almeno quelle della vostra regione -ha spiegato l’autore, Gabriele Salari – Mi piace ricordare la nota massima di Bernardo di Chiaravalle: Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà. I libri sono necessari per sapere dove andare, ma poi l’importante è mettersi in cammino. Ponetevi un obiettivo raggiungibile, almeno uno al mese. Almeno quelli della vostra regione».

«Lavorare a questo progetto ci ha dato l’opportunità di scoprire luoghi nuovi e riscoprire luoghi dove eravamo stati molte volte. Ci auguriamo che le immagini che abbiamo realizzato riescano a trasmettere ai lettori la nostra meraviglia e il desiderio di visitare questi paradisi», hanno spiegato i fotografi Roberto Isotti e Alberto Cambone.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualitàpolitica

Presidente della Repubblica, Berlusconi rinuncia alla candidatura

AttualitàCronaca

Mustafà è arrivato in Italia

AttualitàCronaca

Pomezia, operaio precipita all'interno di un capannone e perde la vita

AttualitàCittà

Ladispoli, prosegue la sorveglianza all'interno delle scuole

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.