fbpx
AttualitàCittàEvidenzaNotizie

Il 16 luglio con il Jova Beach Party a Torre Flavia

Jova Beach Party a Torre Flavia – Non un semplice concerto ma una vera e propria festa che avrà inizio al tramonto e che terminerà a notte inoltrata.

E’ il Jova Beach Party 2019, è il grande evento del cantautore Lorenzo Cherubini, in arte, Jovanotti. Quindici date, quindici location e tra queste c’è anche la spiaggia di Torre Flavia: a Ladispoli.

L’appuntamento con l’unica data del tour che toccherà il Lazio è per il 16 luglio 2019. Ad annunciarlo è stato proprio Jovanotti ieri a mezzogiorno in una conferenza stampa rilanciata in diretta sui social.

A cinquant’anni esatti dal primo sbarco sulla luna e da Woodstock, ecco che il cantante prova anche lui ad entrare nella storia con una tournee sulle spiagge. Perché la spiaggia «è un simbolo molto forte.

La spiaggia è partenza, arrivo, avventura, divertimento, contemplazione, festa, vacanza. In spiaggia si possono fare tante cose – ha detto Jovanotti – farsi seppellire fino al collo, fare l’amore, trovare un tesoro, o alneno provarci, scrivere delle cose che poi si cancellano e che si vedono anche da lontano, prendere il sole, flirtare, realizzare sculture.

Si può giocare con gli aquiloni e testare il grado di tolleranza del proprio vicino quando gli cade addosso quello di tuo figlio; si può ballare».

E allora perché non sfruttare la spiaggia a 360 gradi. Non con un semplice concerto, ma con un vero e proprio villaggio dove si farà festa dal tramonto fino a notte fonda. Ci sarà lui alla consolle, con la sua band.

Ogni data sarà diversa con una «play list diversa fatta di gruppi, di dj pazzeschi, italiani e stranieri». Ci saranno zone allestite per i più piccoli, ci sarà la possibilità di fare il bagno mentre si ascolta musica.

Ci si potrà sposare. E perché no: a celebrare l’unione potrebbe essere Lorenzo Cherubini in persona.

Una tour variopinta dunque ma con al centro una sola parola: ecosostenibilità. E’ proprio a ciò che ruota la colloborazione di Jovanotti con il Wwf. Obiettivo: lasciare le spiagge più pulite di come sono state trovate.

«Questo – ha detto – è il traguardo che ci proponiamo e per raggiungerlo c’è bisogno della collaborazione del pubblico».

In totale saranno 15 le date del tour presentato ieri. Di queste 13 sono già certe. E tra queste l’unica data nel Lazio, come detto prima, sarà proprio a Ladispoli che a quanto pare avrebbe vinto la ”competizione” tra Santa Marinella e Montalto di Castro. «Andavo al mare a Ladispoli – ha detto Jovanotti durante la conferenza stampa – mi ricordo che il catrame si attaccava ai piedi …. ora il catrame non c’è più …».

L’area individuata è quella di Torre Flavia dove si pensa potranno arrivare tra i 20 e i 25mila spettatori. L’unica spiaggia abbastanza grande da permettere l’installazione del villaggio.

Per garantire ovviamente l’incolumità del Monumento, questo sarà recintato e messo in sicurezza, proprio come sarà recintata tutta la zona relativa alla Palude.

Proprio come sperimentato per l’Air Show di questa estate saranno inoltre individuate delle aree di parcheggio esterne alla città che saranno collegate al luogo dell’evento con dei bus navetta o perché no, con la messa a disposizione di biciclette.

Mentre dallo staff di Jovanotti si starebbe puntando all’attivazione per la data del concerto di treni speciali che possano aiutare a trasferire il maggior numero possibile di spettatori a impatto ambientale zero o comunque contenuto.

«Si tratta di una sfida che non potevamo non cogliere al volo» ha commentato il sindaco Alessandro Grando che ha dato la massima disponibilità, sua e dell’amministrazione tutta, per far sì che tutto fili liscio.

Ma del resto prima del 16 luglio 2019 c’è ancora tempo per lavorare e far sì che tutto funzioni.

«Quest’anno le Frecce Tricolori, il prossimo anno Jovanotti e chissà che negli anni a venire altri artisti del suo calibro non decidano di scegliere la nostra città per una tappa dei loro tour». E con l’evento che ricade proprio nel clou dell’estate ladispolana, non è escluso che l’amministrazione possa pensare a delle manifestazioni ad hoc che possano fare da traino all’evento.

Non si esclude infatti la possibilità che diversi spettatori possano decidere di portarsi in città qualche giorno prima dell’evento. Evento che peraltro potrebbe ricadere a pochi giorni di distanza dall’Air Show 2019.

Qualora infatti la richiesta già inoltrata dall’amministrazione di riportare le Frecce Tricolori in città fosse accolta, e venissero riconfermate le date dello scorso anno, Jovanotti sarebbe solo uno dei ”cavalli di battaglia” dell’estate 2019. Il prezzo dei biglietti ammonterà a 52 euro mentre i bambini fino agli 8 anni entreranno gratis. I biglietti saranno inoltre disponibili a partire da oggi.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Città

Pd Ladispoli: ''Che fine hanno fatto le casette dell'acqua pubblica?''

Città

Cerveteri, ''Divulgazione scientifica, un grande successo l'appuntamento al Granarone''

Notizie

Santa Marinella, la copertura della piscina comunale finisce sulla ferrovia. Linea ancora interrotta

Notizie

Cerveteri, alberi e tralicci caduti per il maltempo

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?