fbpx
Attualità

Il Tolfarte si conferma la “casa” degli artisti di strada

4 Condivisioni

Sold out per la sedicesima edizione del Festival Internazionale Tolfarte, ricca di 50 spettacoli

Il Tolfarte si conferma la “casa” degli artisti di strada –

Il Tolfarte si conferma la
Il Tolfarte si conferma la “casa” degli artisti di strada

Un anno speciale per il Festival Internazionale TolfArte, con una 16a edizione “sold out”, ricca di 50 spettacoli che sono riusciti ad affermare il senso di resistenza, fiducia e ottimismo che l’Associazione di Promozione Sociale TolfArte ha voluto trasferire al suo pubblico, al territorio e in generale alla comunità artistica internazionale di riferimento, riuscendo a creare un evento controcorrente e pieno di poesia, e offrendo, come ogni anno, a tutti i perfomer quello che per la maggior parte di loro è stato il primo – o l’unico – ingaggio professionale di questa stagione estiva, reso ancor più prezioso dalla libertà di poter far “cappello” al termine di ogni performance.

“Amica dell’Arte di strada”, così come dichiara una delibera comunale e il cartello di benvenuto all’entrata della Città, Tolfa si conferma una vera e propria casa per gli artisti e in generale per ogni forma culturale, ritenuta un elemento prezioso e imprescindibile dallo sviluppo sociale di una Comunità. La direzione e l’auspicio per l’Associazione di Promozione Sociale TolfArte, è quello di intensificare le attività creative, lo scambio culturale con realtà nazionali e internazionali e di poter ospitare performance e residenze artistiche che siano fonte di arricchimento culturale e umano per tutto il territorio.

Il Tolfarte si conferma la
Il Tolfarte si conferma la “casa” degli artisti di strada

Anche quest’anno, nonostante l’edizione limitata, il festival ha registrato il tutto esaurito nelle prenotazioni, portando in collina migliaia di persone che hanno partecipato agli eventi in maniera ordinata, rispettando le misure di accesso e distanziamento impostate perfettamente dall’organizzazione. TolfArte ha rappresentato così anche in questa 16a edizione un’attrazione assoluta per tantissimi turisti, che hanno portato un valore aggiunto notevole alle attività commerciali e della ristorazione.

Così dichiara Francesca Ciaralli, Presidente dell’Associazione di Promozione Sociale TolfArte:
“Ci sentiamo soddisfatti, come gruppo e come paese, perché abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo e ci siamo scoperti uniti e determinati intorno ad un unico obiettivo: tornare a diffondere Magia nel mondo!”

Rimarranno indelebili nella memoria di questo 2020 le grandi performancedi arte acrobatica e circense coordinati dalla direzione artistica di Claudio Coticoni per Scuderie MArteLive, come la maestosa danza aerea “Quadro” di eVenti Verticali a 30 metri di altezza, i concerti con grandi ospiti tra cui il due volte vincitore della Targa Tenco Peppe Voltarelli, il sagace teatro canzone di Andrea Rivera e il live dell’attore e performer Edoardo Pesce (David di Donatello per il ruolo in “Dogman”) che ha portato sul palco di TolfArte la periferia capitolina insieme al chitarrista Stefano Scarfone, il suggestivo duo Musica Muta, il coinvolgente Vincenzo Bencini, il ritorno del premiato cantautore Gianluca Secco insieme a moltissimi altri live, mostre, installazioni e con il successo, anche quest’anno, della sezione TolfArte KIDS.

Il Tolfarte si conferma la
Il Tolfarte si conferma la “casa” degli artisti di strada

La macchina organizzativa anche quest’anno ha mostrato la sua efficienza e professionalità, concentrando gli sforzi nel garantire le norme vigenti di sicurezza e prevenzione, grazie anche alla strettacollaborazione con Protezione Civile, Croce Rossa Italiana e con le forze dell’ordine e soprattutto alla grande sinergia con il Comune di Tolfa. Un profondo ringraziamento per il prezioso sostegno alla Regione Lazio e agli sponsor Fondazione CARICIV – Cassa di Risparmio di Civitavecchia, Enel, BCC Banca di Credito Cooperativo di Roma e SICOI.

Il Festival quest’anno è stato partecipe del progetto Etruria Meridionale della Cultura della Regione Lazio 2020/2021, di cui Tolfa è protagonista insieme alle città di Cerveteri, Santa Marinella e Allumiere.

Il Festival      

Nato nel 2005 come ponte di incontro tra la tradizione artigianale e artistica locale, l’arte di strada e l’arte contemporanea e sperimentale, il TolfArte ha mantenuto le sue peculiarità con una crescita esponenziale, confermando ogni anno oltre 50.000 presenze che per 3 giorni inondano un paese di circa 5200 abitanti. Unica nel suo genere, la manifestazione è punto di riferimento per gli eventi del settore: negli anni ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui “Miglior Festival emergente d’Italia” dalla Rete dei Festival (2011), il Patrocinio Ufficiale di EXPO MILANO 2015, il riconoscimento di “Best practice” da parte del network mondiale Cittaslow International (2015) e quello di “Buona pratica in ambito culturale” della Regione Lazio (2016).

TolfArte è gemellato con il Kulturisten festival di Nesodden (Oslo, Norvegia).     

Da sempre TolfArte si caratterizzata per la grande partecipazione della cittadinanza, sia nell’accoglienza degli artisti e del pubblico, sia nella gestione degli spazi pubblici e condivisi. Il grande impatto che l’evento ha da ben 15 anni sul territorio, ha ispirato una delibera comunale che definisce ufficialmente Tolfa “Amica dell’Arte di strada” liberalizzando l’Arte di strada su tutto il territorio, in controtendenza con le restrizioni presenti in molti altri comuni. Già dall’arrivo a Tolfa è possibile vedere sul cartello di Benvenuto il logo che fa riferimento alla delibera e che permette ad ogni artista di esibirsi in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo della città.

4 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

A Nerola gli Oscar Green 2020 di Coldiretti Lazio: 8 i finalisti

Attualità

Ladispoli, proseguono gli appuntamenti con la raccolta sangue

Attualità

Anguillara, in coma da mesi si risveglia grazie alla voce di Francesco Totti

Attualità

Al via 'Generazione futuro', il bando della Regione per i dottorati industriali

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.