fbpx
Attualità

Il Castello di Santa Severa aderisce alle Giornate europee del Patrimonio

3 Condivisioni

Il Castello di Santa Severa aderisce alle Giornate europee del Patrimonio

Sabato 26 e domenica 27 settembre si celebrano in Italia le GEP – Giornate Europee del Patrimonio, la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa organizzata dal MiBACT. Lo slogan di quest’anno, “Imparare per la vita”, richiama i benefici che derivano dalla esperienza culturale e dalla trasmissione delle conoscenze nella società moderna. In questa prospettiva, i luoghi della cultura e il nostro patrimonio storico-artistico, veicolo di conoscenza del passato, di riflessione sull’attualità e di ispirazione per il futuro, giocano un ruolo di primo piano. Così anche il Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella, aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio con aperture straordinarie serali e uno spettacolo teatrale itinerante. Gli eventi speciali del Castello di Santa Severa sono sostenuti da Poste Italiane.

Sabato 26 settembre il biglietto di ingresso ai musei avrà il costo simbolico di 1 euro dalle 19.30 alle 22.30, con ultimo ingresso alle 21.30, mentre domenica 27 settembre, la mattina due visite guidate alle 12.00 e alle 15.00 con prolungamento dell’apertura straordinaria dalle 19.30 alle 22.30 al prezzo ordinario di 8€, con ultimo ingresso alle 21.30.

Sempre sabato 26, con replica domenica 27, alle ore 20.00, va in scena il teatro itinerante Incontro con Dante al Castello. Il progetto nasce all’interno di un percorso di teatro itinerante ideato dall’attore-regista Agostino De Angelis, in collaborazione con l’Associazione ArchéoTheatron, che  utilizzerà il Castello e il Borgo di Santa Severa come  spazio scenico della rappresentazione; senza utilizzo di scenografie e  palcoscenico ma con gli attori in voce che daranno vita alle scene, brani musicali dal vivo e performance di danza il sito prenderà vita trasformandosi in un girone infernale, del purgatorio o, attraverso la luce, in un cielo paradisiaco.  Verranno rappresentati i Canti dell’Inferno I,II,III, V, VI, X, XIII, XXVI, XXXIII, i  Canti del Purgatorio: I,III, V, IX, XIII, XXVII, XXVIII, XXX  e i  Canti del Paradiso I, III, IX, XIX, XXII, XXXIII.

Il pubblico verrà accolto all’ingresso dell’area esterna nell’area antistante il portone di ingresso per la presentazione dell’evento e le prime due scene, successivamente seguirà lo spettacolo itinerante in tutta l’area interna al Borgo.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria (rispettando la normativa Anti Covid) inviando mail. [email protected]– cell. 349.4055382 organizzazione dello spettacolo Associazione Culturale ArchéoTheatron.

3 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Giornate Fai d'autunno: l'edizione 2020 è dedicata a Giulia Maria Crespi

Attualità

ViviAmo Fiumicino: "Idrovore all'Isola Sacra, la sicurezza passa per l'Europa"

AttualitàInformasaluteNotizieOspiti

Rinforzare il sistema immunitario. Diana, Erboristeria La Triaca Ladispoli

Attualità

Speranza: "Il lockdown non è scontato, ma evitiamo gli spostamenti inutili"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.