CittàCronacaNotizie

“I giudici perdano un po’ di tempo a leggere tutte le carte processuali”

327 Condivisioni

OMICIDIO VANNINI. L’avvocato Celestino Gnazi, legale della famiglia Vannini, punta i riflettori sulla ricostruzione del fatto.

“I giudici perdano un po’ di tempo a leggere tutte le carte processuali” –

“Pretendo che i giudici perdano un pochino più di tempo a leggere tutte le carte processuali e tutti i punti che siano riportati nelle sentenze”.

A dirlo ieri intervenendo a Quarto Grado, in collegamento dalla casa della famiglia Vannini a Cerveteri, è stato il legale della famiglia del giovane Marco: l’avvocato Celestino Gnazi. (QUI LA PUNTATA DI QUARTO GRADO)

vannini ciontoli ladispoli cerveteri omicidio
“I giudici perdano un po’ di tempo a leggere tutte le carte processuali”

Il legale ha commentato la conferenza stampa degli avvocati della famiglia Ciontoli. “Mi ha sorpreso – ha detto – aver insistito su alcuni punti irrilevanti”.

Di “cattivo gusto” poi per il legale della famiglia Vannini, il paragone fatto da uno dei due legali della famiglia Ciontoli.

L’avvocato Miroli, durante la conferenza ha mostrato delle immagini della ferita di Marco e delle tracce di sangue.

“Uno dei due colleghi ha detto che Marco ha perso tanto sangue quanto quello di un taglio da barba. A parte il cattivo gusto – ha detto l’avvocato Gnazi – si tratta di un falso processuale”.

“Tutte e due le sentenze – ha sottolineato Gnazi – hanno detto che c’è una ferita sanguinante da arma da fuoco e tutti erano in grado di accorgersene”.

“Non discuto i punti di diritto”. L’avvocato punta i riflettori sulla ricostruzione dei fatti. “Quando un fatto viene ricostruito in modo ridicolo allora non ci sto”.

“Non mi interessa come si comportano le parti. Io pretendo che i giudici perdano un pochino più di tempo a leggere tutte le carte processuali e tutti i punti che siano riportati nelle sentenze, non alcuni semplicemente omessi”.

“Perché ad esempio – ha incalzato ancora l’avvocato Gnazi – nel momento in cui non si nomina nemmeno il maresciallo Izzo che smentisce nettamente Martina, questo è intollerabile”.

327 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotizie

Si fa assumere come badante, ruba in casa della vittima e si licenzia il giorno dopo

CittàOspitiSport e Salute

Bocce, a Ladispoli è tempo di gare

CittàNotiziepolitica

Casapound, 25 aprile: "A Cerveteri sfoggio di ignoranza"

AttualitàCittàNotizie

"Le nostre spiagge devono essere rispettate"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista