fbpx
Attualità

Gress Pass obbligatorio, in arrivo un nuovo DPCM per le linee guida sui controlli

Gress Pass obbligatorio, in arrivo un nuovo DPCM per le linee guida sui controlli

Si avvicina il 15 ottobre e con l’arrivo delle nuove norme sul lavoro, il governo sta lavorando ad un ulteriore DPCM. Il documento, già concordato con le regioni, riguarderà soprattutto le linee guida da seguire per controllare l’effettiva validità del green pass dei lavoratori. I controlli riguarderanno sia il settore pubblico che quello privato e si ipotizza l’utilizzo di una nuova app.

I controlli, tendenzialmente realizzati all’ingresso in azienda, potrebbero essere giornalieri, a campione o a tappeto.

Con l’arrivo del nuovo DPCM non cambia la durata della validità del tampone pertanto resta di 48 ore quella con test rapido e di 72 quella con test molecolare. Nonostante le proteste dei giorni scorsi la posizione del governo è rigida.

Gress Pass obbligatorio, in arrivo un nuovo DPCM
Nuovo DPCM

I dubbi attanagliano soprattutto le piccole imprese, ma anche i lavoratori di cantieri e ditte in appalto. Persiste il caos legato ai vaccinati con Sputnik, infatti molti lavoratori dell’est hanno ricevuto questa somministrazione, che continua a non essere riconosciuto dall’Ema. E’ ipotizzabile una nuova dose per questi dipendenti?

Inoltre i costi dei controlli graverebbero sulle casse delle imprese stesse, una spesa che faticherebbero a sostenere.

“Ogni giorno le nostre imprese dovranno adempiere all’obbligo di controlli sulla validita’ del green pass del lavoratore mentre sarebbe più semplice almeno contemplare la possibilità di una comunicazione volontaria, da parte del lavoratore, della data di scadenza della validità del proprio Green pass”, dichiara Giovanni Bozzini, presidente di Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa della Lombardia. La Cna focalizza anche l’attenzione su tutte quelle categorie di lavoratori che entrano direttamente in contatto con la clientela.

Il sottosegretario Andrea Costa annuncia che alcune novità potrebbero arrivare, ma non prima del 2022 e solo se i dati della pandemia continueranno a migliorare. Tutte le valutazioni del caso verranno effettuate a Dicembre quando scadrà lo stato di emergenza.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittà

Tarquinia: domani flash mob per dire no al deposito nazionale di scorie radioattive

Attualità

Cerveteri, domani e domenica in Piazza Santa Maria la Festa dell'Olio nuovo

Attualità

Covid, in Italia 17.030 nuovi casi e 74 decessi: il bollettino di venerdì 3 dicembre 2021

Attualità

Covid, nel Lazio 1.493 nuovi casi e 7 decessi: il bollettino di venerdì 3 dicembre 2021

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.