fbpx
Notizie

Fiumicino, i tassisti chiedono lo stop al nuovo regolamento

Le associazioni scrivono al sindaco Esterino Montino

Fiumicino, i tassisti chiedono lo stop al nuovo regolamento –

“Dopo un attento e lungo confronto è emersa la volontà unanime di tutti i partecipanti di dissociarsi categoricamente da ogni iniziativa atta all’accelerazione del percorso intrapreso dal comune per la stesura del nuovo regolamento e delle tariffe”.

E’ questo quello che Uritaxi, Uri, Cna e Comitato Taxi Fiumicino ha messo nero su bianco nella lettera inviata al sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, a proposito del nuovo regolamento comunale per i taxi che non li vede assolutamente d’accordo.

“Ricordiamo che siamo stati noi in primis ha chiedere un aggiornamento e delle correzioni all’attuale Regolamento comunale vigente, ma purtroppo dopo vari incontri con assessori e dirigenti diversi che si sono susseguiti nel corso degli ultimi 5 anni, la bozza di regolamento, così come propostaci nell’ultimo incontro.

Invece che snellire lo svolgimento della nostra attività è risultata aumentare la burocrazia ed invece di semplificare, complica non di poco la situazione.

Inoltre le tariffe, così come formulate – proseguono i rappresentanti dei tassisti – non tengono conto delle molteplici criticità dei tempi di percorrenza che aumenteranno sensibilmente a causa della situazione che tutti i cittadini conoscono e che purtroppo ci apprestiamo a vivere in merito alla mobilità nel quadrante centrale del nostro Comune a causa dell’imminente abbattimento e del rifacimento del cavalcavia su via dell’Aeroporto e della costruzione del nuovo Ponte della Scafa.

Alla luce di quanto emerso invitiamo l’Amministrazione comunale a riattivare il confronto con la categoria che da parte nostra è sempre
stato costruttivo e collaborativo.

Chiediamo che venga tenuto conto di quello che vogliono la maggior parte dei tassisti titolari di licenza e non altri.

Chiediamo che venga valutata attentamente la rappresentanza sindacale ed i numeri, in modo che i pochi ai quali non vengono date chissà quali risposte non possano essere padroni del destino di molti.

Ribadiamo che non è nostro costume porci in modo arrogante per fare pressioni sull’Amministrazione comunale su cose che niente hanno a che vedere con il bene della categoria ma che nascondono altri fini, un atto come quello inscenato qualche giorno fa da una singola sigla sindacale dovrebbe essere motivato da un reale pericolo per la categoria, riteniamo invece giusto il fatto che il Sindaco stia impiegando del tempo richiesto da un’attenta valutazione”.

E per questo i tassisti chiedono un confronto con il primo cittadino per “poter esporre dal vivo le criticità che la nostra categoria sta vivendo, per poter intraprendere un percorso comune atto a migliorare le condizioni degli operatori e dello svolgimento del servizio a vantaggio della nostra utenza, dei cittadini del nostro amato Comune”.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Fiumicino, al via la ristrutturazione del Palfersini

Notizie

Ladispoli, nuova caserma dei Carabinieri avanti tutta

Notizie

Bracciano, sale di due centimetri il livello del lago

Notizie

Civitavecchia, armata di bastone minaccia operatrice del mercato: denunciata

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?