Uncategorized

“Con il nuovo regolamento date le ‘chiavi in mano’ ai ‘terroristi ecologici'”

4 Condivisioni

La denuncia di un residente della zona Case Sparse dopo l’entrata in vigore del nuovo regolamento della raccolta differenziata per le frazioni ladispolane

“Con il nuovo regolamento date le ‘chiavi in mano’ ai ‘terroristi ecologici'” –

Non si spengono le polemiche sul nuovo regolamento di raccolta rifiuti entrato in vigore dall’1 marzo per la zona “Case Sparse” di Ladispoli.

Come si ricorderà a partire dal primo marzo i residenti della zona potranno contare su una raccolta delle frazioni di rifiuto ogni quindici giorni, eccezion fatta per l’umido per il quale si prevede il compostaggio.

A fronte di questa riduzione dei passaggi della raccolta tutti i cittadini potranno contare su uno sconto in bolletta del 50%.

C’è poi la possibilità entro maggio di rinunciare alla riduzione della Tari tornando, da luglio, ad avere il servizio di raccolta come prima.

Ai cittadini la scelta.

Sorge però il problema relativo alle attività commerciali presenti in zona.

“Non possiamo permetterci – scrive il residente della zona – il lusso di stoccare i rifiuti per così troppo tempo”.

“Ci stanno mettendo in una condizione di degrado con dirette conseguenze igienico sanitarie (Art. 178 del DLGS N. 158 del 2006)”.

“A tutti i miei clienti dovrò spiegare che siamo in una zona “diversa” dal resto del Comune e se c’è puzza di rifiuti dovremo convivere con tutto questo”.

“C’è bisogno di una diversificazione immediata tra uso domestico e attività commerciali”.

“Nel frattempo molti che prenderanno la riduzione probabilmente – spiega preoccupato il residente – daranno fuoco ai rifiuti come già succedeva prima e ora a maggior ragione, ci saranno invasioni di roditori e non per ultima cosa l’odore nauseabondo dovuto al riscaldamento dei rifiuti”.

“Con questo nuovo regolamento Tari – conclude – il comune di LAdispoli ha messo le “chiavi in mano” ai “terroristi ecologici” cioè a tutti quelli che non prestano attenzione all’ambiente”.

4 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Uncategorized

Ladispoli, slitta l'inizio del piano antibuche

Uncategorized

Mtb Santa Marinella: Lorenzo Borgi miglior master 6 alla Granfondo del Lago di Bracciano

Uncategorized

Civitavecchia, nascondeva quattro fucili ed una pistola in un magazzino. Arrestato 35enne

Uncategorized

Capitozzature, il Movimento 5 Stelle Ladispoli: ''L'assessore ci mostri le perizie''

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista