fbpx
Cittàpolitica

Amici di Beppe Grillo: “Un ponte per unire su programmi e finalità”

1 Condivisioni

Un’analisi dei risultati ottenuti con la recente votazione sulla piattaforma Rousseau

Amici di Beppe Grillo: “Un ponte per unire su programmi e finalità” –

Gli Amici di Beppe Grillo di Santa Marinella entrano nell’argomento che ha focalizzato la settimana a livello nazionale per tutti gli attivisti pentastellati: la recente votazione sulla piattaforma Rousseau.

Una convocazione telematica, il cui quesito ha sollevato parecchie polemiche a livello politico.

Gli attivisti santamarinellesi cercano così di offrire una spiegazione, dall’interno del Movimento.

“La recente votazione – spiegano – avvenuta su Rousseau del popolo pentastellato ha introdotto 2 importanti novità.

La prima è quella di considerare ininfluente nel computo dei 2 mandati costituenti la “vita politica” di un eletto a 5 stelle, un mandato da consigliere comunale”.

L’attività del consigliere comunale, sottolineano gli Amici di Beppe Grillo, è di solo sacrificio, non venendo di fatto neanche remunerato, ma rimborsato con un gettone di presenza in consiglio o nelle commissioni.

La possibilità di non venire più vincolati dalla non candidabilità dopo il secondo mandato “renderà possibile il poter concorrere alle prossime tornate elettorali di due eccezionali persone come Virginia Raggi e Chiara Appendino”, altrimenti penalizzate per essere state consiglieri d’opposizione per una manciata di mesi.

Più importante è però la seconda novità rappresentata dal secondo quesito della votazione.

“Il secondo quesito è la vera svolta del movimento – spiegano – che sancisce definitivamente la fine dell’epoca della protesta e certifica la crescita a compagine politica compiuta ed entità di governo e di proposta.

Da oggi è possibile nelle SOLE competizioni elettorali amministrative presentarsi in coalizione con i Partiti politici oltre che con le liste civiche”.

Per gli Amici di Beppe Grillo viene a cadere un muro per costruire un ponte che unisce su programmi e finalità condivise e che impegna nel rispetto della Costituzione forze differenti verso un unico risultato, il bene comune.

“Questo secondo quesito molto sta facendo discutere in altri gruppi specialmente i fanatici ed i ‘nostalgici’, ma primo dovere ed obbligo del percorso democratico è, dopo il giusto dibattito, l’accettazione del volere della maggioranza, e il rimboccarsi le maniche per portarlo a compimento e se a qualcuno sta scomoda questa casa comune può serenamente costruirsene un’altra più adatta alle proprie attitudini” – concludono i pentastellati.

1 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Città

Santa Marinella, due autobus in più per gli studenti delle superiori

Città

Ladispoli, una staccionata in legno per l’area giochi di via Ancona

Città

Covid, l’accesso agli uffici comunali di Cerveteri è contingentato

CittàNotizie

Coronavirus, 2 positivi a Cerveteri e 2 a Ladispoli, un morto a Civitavecchia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.