fbpx
CronacaNotizie

Vannini, Marina: “Spero che oggi si metta la parola fine. Marco deve riposare in pace”

4K Condivisioni

Vannini, Marina: “Spero che oggi si metta la parola fine. Marco deve riposare in pace”

Tra poco la Corte di Cassazione decide sul caso Vannini.

ORE 9.30

La famiglia Vannini è già arrivata in piazza Cavour così come i legati della famiglia. Sono già arrivati anche i legali della famiglia Ciontoli.

“Dopo 6 anni non ci interessano le parole di Martina – sottolinea Valerio Vannini – vogliamo solo giustizia per Marco. Quello che pensano a dicono i Ciontoli non ci interessa”.

“Ho paura – spiega Marina Conte – che si possa tornare indietro e rimettere in gioco tutto. Siamo stanchi e Marco deve riposare in pace. Ci auguriamo che arrivi la sentenza definitiva”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’avvocato Gnazi: “La Cassazione a febbraio ha dato una chiara direttiva. Ci aspettiamo che si confermi quanto deciso allora dalla cassazione e poi confermato dalla sentenza della corte di Assise. Soprattutto ci auguriamo che si metta, oggi, la parola fine”.

Presenti anche alcuni sostenitori di Federico Ciontoli.

ORE 10.00

Sono presenti Martina e Federico Ciontoli.

ORE 11.00

E’ iniziata l’udienza.

11.20

La Procuratrice Generale inizia illustrando la relazione.

12.20

Il presidente della corte è tornato a ribadire che i fatti li conoscono già e che bisogna dunque giudicare la sentenza.

La Procuratrice Generale ha chiesto la conferma della pena e il rigetto dei ricorsi e per spiegare il concorso anomalo in ballo l’applicazione dell’articolo 114 di codice penale che prevede testualmente che “Il giudice, qualora ritenga che l’opera prestata da taluna delle persone che sono concorse nel reato a norma degli articoli 110 e 113 abbia avuto minima importanza nella preparazione o nell’esecuzione del reato, può diminuire la pena”. 

12.45

Interviene per le parti civili l’avvocato Coppi.

14.10

La giuria si ritira per un periodo di tempo non prevedibile.

Negata a Federico Ciontoli la possibilità di poter fare una dichiarazione spontanea.

14.40

Avv. Miroli: “Se confermata la sentenza gli impuntati si consegneranno spontaneamente all’autorità giudiziaria”.

14.40

Con uno striscione con scritto “Federico innocente”, presenti sotto il palazzo della Corte di Cassazione di Roma supporters in favore di Federico Ciontoli.

17.30

I giudici sono ancora in Camera di Consiglio, attesa in serata la sentenza.

foto: screenshot da ‘Chi l’ha visto’

4K Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Brusaferro, calo curva contagi e morti

Notizie

Di Maio: dal 16 maggio superare il coprifuoco

Notizie

Covid, open day vaccinali nel Lazio: la Regione smentisce

Notizie

Coronavirus, oggi in Italia 10.554 nuovi casi (ieri 11.807) e 207 i decessi (ieri 258)

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.