fbpx
CulturaEvidenzaNotizie

Tronchetti di TorreFlavia, la foto artistica di Ylenia Tajarol esposta a Roma

L’opera trova immediatamente un acquirente: un misterioso dottore residente a Cerveteri

Tronchetti di TorreFlavia, l’opera d’arte, la suggestiva fotografia di Ylenia Tajarol è stata esposta in Via Margutta, nel Cuore di Roma, nella prestigiosa galleria d’arte “Dantebus Margutta”. Tantissimi gli apprezzamenti e l’interesse del pubblico, tanto che la foto ha immediatamente trovato un acquirente… un medico che sarebbe residente a Cerveteri.

Ylenia Tajarol
Ylenia Tajarol ritratta con la sua opera: Tronchetti di TorreFlavia

Una riproduzione dell’opera è stata pubblicata sui profili social dell’artista, insieme a molti altri scatti assolutamente degni di nota: in questa pagina.

“Tronchetti di TorreFlavia” di Ylenia Tajarol – descrizione dell’opera

All’interno della zona paludosa di Torre Flavia si faceva, fin dai tempi degli antichi romani ed anche in età molto più recenti, l’allevamento dei pesci. C’erano per questa ragione paratie in legno che permettevano di regolare l’afflusso e l’uscita dalla zona paludosa dell’acqua dolce proveniente dall’entroterra, in base alle stagioni e alle piogge.

Con l’avanzare del mare a causa dell’erosione costiera, le paratie sono state via via danneggiate e quelli ritratti nell’opera della fotografa Ylenia Tajarol sono i pali che restano delle strutture risalenti agli anni ’40. L’opera è stata realizzata grazie ad un attento studio della situazione meteorologica dell’area condotto dall’artista. La marea ed il cielo di quel dato momento hanno permesso di realizzare uno scatto a dir poco unico.

Tronchetti di TorreFlavia fotografia di  Ylenia Tajarol ladispoli torre flavia

“Tronchetti di TorreFlavia” di Ylenia Tajarol – recensione dell’opera

Ylenia Tajarol, fedele al suo nome, che significa appunto “splendore”, fa della “luce” l’elemento fondante della sua fulgida arte. La fotografa, dotata di una innata sensibilità e di uno sguardo capace di cogliere l’importanza dei dettagli, anche quelli più piccoli, si pone in contemplazione della natura e del paesaggio, consapevole che da essi scaturiscono continuamente bellezza e meraviglia.

Lo scatto nasce proprio, così, mentre l’autrice è in ascolto dell’amico e fratello Mare, con cui condivide riflessi e riflessioni, al quale confida le sue emozioni. Accade, così, che proprio mentre un fascio di luce all’orizzonte svela la meraviglia di Torre Flavia, dal Tirreno escano fuori alcuni tronchi che ci appaiono come in un inusuale, quanto splendido, monumento naturale e divino.

L’artista, dunque, si identifica in uno scatto con l’arte stessa, divenendo lo splendore che è capace di far uscire il mondo dal buio, di far emergere la calma dalla tempesta. «Abbi cura di splendere sempre» Casa Editrice Dantebus.

Torna a BaraondaNews.it

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotiziepolitica

Cerveteri. Moscherini replica a Gubetti e Belardinelli: "Nessun termine dispregiativo"

CittàNotiziepolitica

"Cerveteri Moscherini insulta Gubetti e Belardinelli e non firma il protocollo"

CittàCronacaNotizie

Cerveteri, due ragazze vengono alle mani fuori dal Mattei

CittàNotizie

Ladispoli, pubblicate le istruzioni per il servizio scuolabus 2022-2023

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.