fbpx
 
Notizie

Tornano le Stelline della solidarietà ‘Per non dimenticare Chernobyl’

Sabato 7 e domenica 8 dicembre presso il supermercato Carrefour di Cerveteri a Largo Loreti dalle 9 alle 19 e presso Carrefour di Ladispoli in Via Glasgow, dalle 9 alle 13

Tornano le Stelline della solidarietà ‘Per non dimenticare Chernobyl’

Torna come ogni anno, il tradizionale appuntamento con le ‘Stelline della Solidarietà’.

Tornano le Stelline della solidarietà ‘Per non dimenticare Chernobyl’

Sabato 7 e domenica 8 dicembre i volontari di Scuolambiente vi aspettano davanti al supermercato Carrefour di Cerveteri a Largo Loreti dalle 9.00 alle 19.00 e Carrefour di Ladispoli in Via Glasgow, dalle 9.00 alle 13.00 dove sarà possibile, con un contributo di 5,00 Euro, acquistare una stellina di Natale e ricevere informazioni sul progetto ‘Per non dimenticare Chernobyl’, che da 23 anni permette ai bambini nati nelle aree vicino l’ex centrale nucleare, vittime del più grande disastro ambientale che la storia ricordi, di trascorrere un periodo di vacanza salutare all’insegna del divertimento e del mare nel nostro territorio.

Ma le occasioni per acquistare le stelline non finiscono qui. Sarà infatti possibile prenotare le stelline presso la Biblioteca Scolastica dell’ I.C. di marina di Cerveteri e presso le numerose scuole dove sono attivi gli ecolaboratori di Scuolambiente. Il progetto, che nasce come percorso formativo nelle scuole, da qualche anno sostiene l’impegno degli amici volontari del C E U Centro di ecologia umana di Roma Torrino, l’associazione gemellina con cui dà sempre Scuolambiente collabora nei rispettivi progetti, con reciproco impegno.

“Quello di Chernobyl è stato il più grande disastro nucleare della storia – ha dichiarato la Presidente di Scuolambiente Maria Beatrice Cantieri – e le conseguenze sono ancora drammatiche. Bambini di 4, 5 o 6 anni che ancora oggi, nel 2019, si ammalano e muoiono di leucemie o tumori, bambini vittime innocenti, bambini nati con la sfortuna di essere cresciuti in un posto oramai contaminato e segnato per sempre dalla follia dell’uomo”.

“Invito le Cittadine e i Cittadini ad acquistare una o più stelline – prosegue Beatrice Cantieri – con un piccolissimo contributo sarà possibile fare un gesto veramente nobile verso il progetto per i bambini di Chernobyl. E poi è anche un’ottima idea regalo! A chi dei vostri amici o parenti non farebbe piacere ricevere in dono una Stella di Natale? E quando gli direte che il ricavato sarà interamente utilizzato per sostenere questo progetto li renderà ancora più felici. Per maggiori informazioni può contattarci al numero: 327.31.63.503”

Un progetto che nasce come percorso formativo nelle scuole e che da qualche anno sostiene l’impegno degli amici volontari del C E U Centro di ecologia umana di Roma Torrino. L’associazione gemellina con cui dà sempre collaboriamo nei rispettivi progetti, con reciproco impegno e per un comune impegno.

Post correlati
CittàNotizie

Santa Marinella rende omaggio alle vittime dell'alluvione del 2 ottobre 1981

CittàCronacaNotizie

Tourisma 2022, Battafarano: "Qui per parlare non di un progetto singolo, ma di una visione di sviluppo che coinvolge l'Etruria Meridionale"

AttualitàCittàNotizie

Cerveteri deve impegnarsi a dedicare il viale della Necropoli a Raniero Mengarelli

CittàCronacaNotizie

Santa Marinella, tenta di togliersi la vita sull’autostrada: salvato

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.