fbpx
AttualitàSalute

Suicidio assistito, nelle Marche il primo sì d’Italia

Mario (nome fittizio per il protagonista della vicenda) ha ricevuto l’approvazione per l’accesso legale al suicidio assistito. Dopo 10 anni di tetraplegia Mario dichiara: “Mi sento più leggero. Sono stanco e voglio essere libero di scegliere il mio fine vita”.

Suicidio assistito, nelle Marche il primo sì d'Italia

A svelare l’accaduto l’Associazione Coscioni incaricata del caso. L’approvazione arriva dall’Asur, ovvero il comitato etico della ASL delle Marche. Per la prima volta nella storia italiana un paziente ha ottenuto il lascia passare per il suicidio medicalmente assistito. Ciò avviene dopo la sentenza della Consulta sul celebre caso di dj Fabo e l’assoluzione di Marco Cappato che aveva a tutti gli effetti aperto la strada del suicidio assistito anche in Italia.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCittàCultura

Cerveteri, torna la Festa dell’Olio Nuovo: fervono i preparativi

AttualitàCittà

Ostia, Federbalneari Lazio scrive a Zingaretti

AttualitàCittà

Ladispoli, in biblioteca l'appuntamento è con la storia

AttualitàCittà

Ladispoli: sabato la campagna di tesseramento dell'Anpi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.