AttualitàCittà

Successo per il seminario ‘Internet Gaming Disorder’ all’Istituto Comprensivo Ladispoli 1

5 Condivisioni

Il secondo appuntamento con le dipendenze tecnologiche

Successo per il seminario ‘Internet Gaming Disorder’ all’Istituto Comprensivo Ladispoli 1 – Riceviamo e pubblichiamo

“Moderato dalla Dott.ssa Silvia Marongiu, Presidente del Consiglio del nostro Istituto , organizzato dalle docenti Tiziana Aloj e Marina Barboni, in data 4 Aprile 2019, anche questo secondo incontro ha offerto a tutti i numerosi presenti l’opportunità di parlare di tematiche che ormai ci stanno davvero a cuore, focalizzando l’attenzione sulle conseguenze e sulla ricaduta che l’uso dei cellulari, dei tablet e di altri dispositivi elettronici possono avere sui bambini più piccoli,su loro sviluppo cognitivo ed emotivo.

Si tratta di un seminario che rientra nel progetto “GENERAZIONI CONNESSE”, promosso dal MIUR e sostenuto dalla Commissione Europea, con lo scopo di fornire alle istituzioni scolastiche una serie di strumenti didattici di immediato utilizzo.

Il corso infatti, stavolta era rivolto alle famiglie della scuola dell’Infanzia e delle prime classi della scuola Primaria. Oggi c’è bisogno di più consapevolezza rispetto a tutte le tematiche legate al mondo digitale.

La Tecnologia ha assunto un ruolo fondamentale nella vita di ognuno, per questo ogni tipo di professionalità dovrebbe dare il proprio contributo per approfondire la nostra conoscenza di antecedenti e conseguenze legate a questo ambito, con l’obiettivo di regolamentare il mondo tecnologico e migliorare l’educazione ad esso legata.

Successo per il seminario ‘Internet Gaming Disorder’ all’Istituto Comprensivo Ladispoli 1

Presenti tra i relatori: l’assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Cordeschi, la Dott.ssa Rospo (psicologa e psicoterapeuta), l’Avv.Agaro (consulente legale), il Dott. Gionangeli (neuropsichiatra infantile), il Dott. Gentili (medico chirurgo),la dott.ssa Zaccaria, grafologa e rieducatrice del gesto grafico che con la nostra Preside, Prof.ssa Renza Rella, ringraziamo calorosamente per avere offerto a tutti i presenti consulenza specializzata, anche legale, al fine di favorire l’evoluzione positiva delle difficoltà e stimolare forme di relazione interpersonali maggiormente consapevoli.

Per gestire al meglio queste preoccupazioni, quello che conta è garantire ai propri figli un ambiente alternativo a quello di Internet, un percorso fondato sulla costante comunicazione quotidiana, fatta di affetto ,di emozioni e calore, che favorisca il ritorno alla vita fuori dalla rete e che, da questo punto di vista, sappia utilizzare internet al meglio, proprio per coglierne le opportunità di apertura verso gli altri e verso il mondo che ci circonda.

Dunque un’interazione equilibrata con questi dispositivi facendo in modo che questi nuovi strumenti di apprendimento non sostituiscano quelli più tradizionali: il punto cruciale, infatti, è che i bambini hanno bisogno di ricevere stimolazioni diverse, accogliendo una stessa informazione da più canali, inclusi quelli digitali, così che l’apprendimento possa arricchirsi sempre di più. Solo così potremo contrapporre ad una rete virtuale una rete umana.

C’è ancora molto da fare, ma la risposta del pubblico al nostro invito è stata decisamente eloquente: la grande partecipazione ha confermato che la strada intrapresa sia quella giusta e stimolato tutti a seguirla insieme con maggior convinzione!”

5 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Santa Marinella, la Casina Rosa sarà intitolata al giornalista Stefano Trincia

AttualitàCronacaNotizie

Collezione Berni, ritrovati dal Commissariato nuovo Casilino molti pezzi della collezione

Attualitàpolitica

Potere al Popolo Ladispoli - Cerveteri sul 25 aprile: "Nella memoria l’esempio, nella lotta la pratica"

AttualitàSport e Salute

Ladispoli, il 5 maggio corso di disostruzione delle vie aeree

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista