fbpx
 
CittàCronaca

Santa Marinella: Carmelitane e comune insieme per solidarietà ed accoglienza

Serata di solidarietà, festa, dedizione. La comunità Carmelitana, sabato scorso, ha ospitato un’ apericena solidale per far conoscere alla cittadinanza la nuova struttura che presto diventerà un Centro Missionario fulcro di iniziative a favore di grandi e piccini ma sopratutto a disposizione della città di Santa Marinella, rappresentata per l’occasione dal Sindaco Pietro Tidei.

Le famiglie della parrocchia del Carmelo e le sorelle e fratelli carmelitani che hanno contribuito alla riuscita della serata, hanno festeggiato l’inclusione e la collaborazione nel creare un luogo che nella volontà della Congregazione fondata da Madre Crocefissa Curcio e da Padre Lorenzo van Den Eerenbeemt sarà posto di culto e cultura, di aiuto e gioia.

Santa Marinella: Carmelitane e comune insieme per solidarietà ed accoglienza
Santa Marinella: Carmelitane e comune insieme per solidarietà ed accoglienza

La Madre Generale M.Lilian Kapongo, con la consorella sr Alice Rodrigues, sr Maria Assunta Colombo hanno illustrato il cammino che ha portato alla donazione del bene, una residenza con parco nelle vicinanze della casa Carmelitana, ringraziando tutti coloro che hanno lavorato alla prima sistemazione dell’immobile, che è già attenzionato da alcuni tecnici per effettuarvi delle migliorie atte ad accogliere pellegrini e locali.

<<Tutti avete fatto qualcosa>> hanno detto all’unanimità le sorelle intervenute, <<siete stati mediatori di richieste e desideri poi accolti…>> Un buffet internazionale, musiche natalizie eseguite da zampognari con cornamuse e flauti, una ricca pesca che ha divertito grandi e piccini. Il Sindaco, Pietro Tidei, ha salutato gli ospiti e complimentandosi con le responsabili del progetto missionario, ha rinnovato la totale disponibilità della sua amministrazione nel perseguire lo scopo nobile del progetto.

<<Grazie alle suore che hanno ideato questa iniziativa che unisce la cittadinanza ed avvicina alla solidarietà>> ha affermato Tidei, <<l’amministrazione comunale sarà parte attiva nei progetti che verranno, una struttura a vocazione solidale come il nuovo centro Missionario non potrà che conferire alla città tutta una nuova luce di accoglienza ed integrazione, aspetto presto nuove iniziative dal Carmelo.>> 

Demetrio Logiudice

Post correlati
CittàCronaca

Comune di Cerveteri e Multiservizi piantumano venti nuove alberature a Cerenova

AttualitàCittà

Giorno della Memoria, Governo Civico Cerveteri: “Olocausto vergogna dell’umanità”

AttualitàCittà

Ladispoli, Grando: “Mai come quest’anno il Giorno della Memoria deve essere motivo di profonde riflessioni”

AttualitàCittà

Ladispoli: servizio civile anche all'oratorio Don Bosco

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.