fbpx
 
CittàTerritorio

Roby Clean Up, una partecipazione straordinaria tra Surf e beach cleaning

Roby Clean Up, una partecipazione straordinaria tra Surf e beach cleaning

Lanciato come un evento rock il “Roby Clean Up” di domenica ha dimostrato essere davvero una risorsa per il territorio e per la tutela del mare. Giunto alla sesta edizione, l’evento ha visto davvero una partecipazione di massa, tanti i giovani e le famiglie con bimbi al seguito, armati di guanti e sacchi per ripulire quel tratto di mare della città davvero incantevole, che giunge fino al Castello Odescalchi.

L’organizzazione è stata impeccabile il tempo un po’ meno, era prevista infatti la pulizia di fondali, che non è stata possibile a causa del mare molto mosso: “Pulizia dei fondali rimandata – afferma Roberto D’Amico- ma non annullata, al posto di questa iniziativa è stata fatta una dimostrazione di surf di un’ora che ha visto la partecipazione di tanti ragazzi. Oltre il Clean Up di oggi, insieme all’Associazione Dolphin si è organizzata una mappatura subacquea della costa per pianificare un’accurata pulizia dei fondali”.

Circa 140 partecipanti hanno ripulito il tratto di spiaggia e di scogliera intorno al Castello Odescalchi, finalmente rispetto agli altri anni sono stati trovati meno rifiuti, anche se ancora troppi, soprattutto plastica, mozziconi di sigarette e reti da pesca abbandonate.

La rimozione dei rifiuti dalle spiagge, contribuisce a preservare l’habitat naturale e la biodiversità di queste aree, pulire la spiaggia significa ridurre l’inquinamento e proteggere l’ecosistema marino.

Barbara Scarafoni

Post correlati
Città

Anno Mariano, processione lungo la costa da Fiumicino a Montalto di Castro

Città

Cerveteri, la crisi prosegue. L' opposizione: " lasciate di nuovo parola agli elettori"

CittàCultura

Ladispoli, il 20 luglio spettacolo "Risate in sala d’aspetto”

CittàCultura

Cerveteri, sabato 20 luglio spettacolo Teatrale "L'Ombra di Aldo Moro"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.