fbpx
 
politica

“Quello dell’ispettorato del lavoro un dato allarmante”

La consigliera regionale Marietta Tidei commenta il dato relativo alle dimissioni volontarie da parte del 73% delle neo mamme lavoratrici

“Quello dell’ispettorato del lavoro un dato allarmante” –

“I dati dell’Ispettorato nazionale del lavoro sull’occupazione mettono in luce un dato allarmante: lo scorso anno più di 37mila lavoratrici madri hanno abbandonato volontariamente il proprio impiego”. A dirlo è la consigliera regionale di Italia Viva, Marietta Tidei.

“Impossibilitate a conciliare i tempi del lavoro con quelli della famiglia. Se si aggiunge il dato del gender gap, con il 73% delle dimissioni volontarie totali firmato dalle donne, la fotografia si fa ancora più scura”.

“Bisogna intervenire urgentemente e con misure strutturali. Il FamilyAct promosso da Italia Viva, fissa un primo passo importante prevedendo incentivi al lavoro femminile e una serie di misure sul fronte della conciliazione lavoro-famiglia”.

“Bisogna proseguire su questa strada – ha concluso Tidei – perché nessuna donna deve chiedersi se lavorare o fare la mamma”.

Post correlati
politica

Provincia "Porta d'Italia", la Califano attacca: "Baccini invece di fare tutto alla chetichella senta i cittadini di Fiumicino"

Cittàpolitica

Cerveteri: "Approvata la mozione del PD sul salario minimo negli appalti"

Cittàpolitica

Santa Marinella, "Riparte il rifacimento delle strade. Priorità alle zone periferiche"

Cittàpolitica

Insieme per Cerveteri: "L'incontro con gli agricoltori grazie al nostro invito, anche se qualcuno si è preso dei meriti

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.