fbpx
 
Attualità

Prezzi guerra: petrolio e metalli in crescita, giù il gas

Prosegue la corsa dell’alluminio. Sale il grano

Prezzi guerra: petrolio e metalli in crescita, giù il gas –

Materie prime in rialzo fatta eccezione per il gas che registra una flessione.

Il petrolio e i metalli registrano un netto rialzo nonostante le nubi di recessione globale.

In crescita il Wti che si attesta a 84,71 dollari al barile (+1,4%) e il brent a 90,78 dollari (+1,5%). La confronto in Europa sul price cap al gas, invece, provoca una flessione delle quotazioni. Ad Amsterdam il prezzo scende a 208 euro al megawattora, con una flessione del 5,4%.

Tra i metalli continua la corsa dell’alluminio il cui prezzo sale a 2.299 dollari la tonnellata (+1%). In crescita anche il rame (+1,8%). Sale l’oro che si attesta a 1.727 dollari l’oncia (+1,1%) e l’argento a 18,80 dollari (+1,4%).

Sono in aumento anche il grano duro (+1,1% a 903 dollari) e quello tenero (+1,2% a 839 dollari).

Prezzi guerra: petrolio e metalli in crescita, giù il gas
Post correlati
AttualitàCittà

Discariche abusive, in periferia, a Ladispoli, colpa soprattutto da chi viene da fuori

AttualitàCittà

Allerta maremoto per il sisma in Turchia, a Cerveteri ProCiv e Polizia Locale operative sulla costa di Campo di Mare

AttualitàCittàCronaca

Lotto, festa nel Lazio: vinti oltre 25mila euro a Fiumicino

AttualitàCittà

Cerveteri: servizio civile, c'è tempo fino al 10 febbraio

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.