fbpx
 
AttualitàCittà

Poste Italiane: ritorna a Civitavecchia e litorale nord l’iniziativa “etichetta la cassetta”

Ad oggi oltre 1200 situazioni tra Civitavecchia, Fiumicino, Ladispoli che richiedono un intervento di collaborazione da parte dei residenti

Poste Italiane: ritorna a Civitavecchia e litorale nord l’iniziativa “etichetta la cassetta” –

Poste Italiane: ritorna a Civitavecchia e litorale nord l'iniziativa "etichetta la cassetta"

Ritorna anche a Civitavecchia e sul Litorale Nord l’iniziativa “Etichetta la cassetta”, una iniziativa di Poste Italiane indirizzata direttamente alle famiglie per correggere il fenomeno delle cassette postali prive di nominativi e ottimizzare di conseguenza il lavoro di recapito di corrispondenza e pacchi.

Sono oltre 1200 le famiglie con cassetta “anonima” dei comuni di Civitavecchia, Fiumicino e Ladispoli che in questi giorni stanno ricevendo la comunicazione aziendale con l’invito ad apporre le etichette sulle proprie cassette domiciliari e sui citofoni indicando chiaramente nome e cognome di tutti i potenziali destinatari. Le etichette fornite, a strappo e adesive, sono incluse gratuitamente nella lettera di avviso.

Le comunicazioni sono recapitate direttamente dai portalettere dei centri di distribuzione di via Giordano Bruno a Civitavecchia, a via del Faro a Fiumicino e via Mario Sironi a Ladispoli che hanno competenza anche su altri comuni del litorale.

Quella delle cassette postali prive di nominativi è soltanto una delle cause per cui in molti casi il servizio di recapito subisce rallentamenti dovuti ad oggettive difficoltà esterne tali da non garantire una consegna puntuale. Tra gli altri elementi, frequenti sono anche i casi di incongruenza tra gli indirizzi riportati sulle spedizioni e gli effettivi domicili dei destinatari, oppure una toponomastica non corretta o non coerente, oppure ancora indirizzi incompleti o cassette postali assenti.

Pertanto, con il progetto “Etichetta la cassetta” i cittadini sono invitati anche a comunicare l’indirizzo aggiornato a tutti i propri mittenti abituali, in particolare i fornitori delle utenze. A questo proposito, Poste Italiane ha avviato da tempo un percorso di collaborazione con le istituzioni locali per intervenire sulla toponomastica laddove le situazioni sono più critiche, con particolare attenzione nei territori periferici.

Post correlati
CittàSport e Salute

Eccellenza, il Città di Cerveteri espugna il campo della Cimini

CittàCronacaNotizie

Ladispoli, guasto alla rete idrica. Moretti: "Da questa mattina che stiamo sollecitando Acea"

CittàCultura

Natale a Fiumicino, una cometa di eventi che parte col Sax

Città

Biodigestori a Roma, Giannini (Lega): “Gualtieri si rassegni”

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.