fbpx
 
Cittàpolitica

Ladispoli: rimosse le tende sulla spiaggia a Marina di Palo

Polizia di Stato e Polizia locale hanno sgomberato l’area. Ladispoli Attiva: “Da Grando nessuna soluzione, solo sgomberi”

Ladispoli: rimosse le tende sulla spiaggia a Marina di Palo –

Via l’accampamento abusivo che da mesi ormai era stato posizionato sulla spiaggia a Marina di Palo. Questa mattina gli agenti della Polizia locale e della Polizia di Stato si sono recati sul posto per smantellare il tutto. Con loro anche gli operatori della Tekneko che hanno ripulito la zona dai rifiuti.

Ladispoli: rimosse le tende sulla spiaggia a Marina di Palo

Durante le operazioni, sarebbero state controllate anche diverse persone.

E sulla vicenda, più volte segnalata anche dai cittadini, che avevano chiesto un intervento da parte degli enti preposti, arrivano le critiche da Ladispoli Attiva.

“Come questa amministrazione stia gestendo il problema degli ormai tanti cittadini senza una fissa dimora è sotto gli occhi di tutti: si chiama sgombero. Lo ha fatto questa estate in via del Tritone e ha proseguito ieri rimuovendo le tende sulla spiaggia di Marina di Palo”, hanno detto.

“Siamo consapevoli che le persone non possono vivere in tali condizioni e comprendiamo il disagio di chi risiede accanto a tali situazioni di marginalità sociale, proprio per questo da luglio chiediamo all’amministrazione comunale un intervento concreto e risolutivo del fenomeno”.

“Procedere a colpi di sgomberi significa “spostare” il problema da una parte all’altra, oltretutto con uno sperpero di denaro pubblico che invece potrebbe essere investito nel dare risposte concrete sul fronte delle politiche abitative e sul contrasto alle povertà”.

“Data la crisi economica che stiamo vivendo, l’inverno che sta arrivando sarà durissimo e tante altre famiglie si ritroveranno senza una casa; le roulotte sotto l’ex parcheggio della Provincia, attualmente una ventina, potrebbero aumentare notevolmente. Che farà l’amministrazione? Continuerà solo a sgomberare, non risolvendo nulla, o ha deciso – come noi di Ladispoli Attiva diciamo da mesi – che è giunto il momento di mettere tra le sue priorità la questione abitativa, visto che non è possibile continuare a scaricare sul volontariato laico e cattolico la responsabilità di fornire risposte a chi vive in condizioni di povertà?”

“Nel suo discorso d’insediamento il sindaco aveva detto che il sociale sarebbe stata la sua priorità. È arrivato il tempo che a queste parole seguano i fatti o, in alternativa, la nomina di un assessore competente che risponda alle richieste dei cittadini”.

Post correlati
Città

Sinistra Italiana Ladispoli: "Sul parco di Viale Europa lavori conclusi che però non rispettano il progetto presentato"

Città

Cerveteri, la città piange la scomparsa del Dottor Bruno Costantini

politica

Lazio: Pascucci (Agenda Nazionale Civica), alleanza del centrosinistra sia sui temi e non solo contro le destre

AttualitàCittà

Santa Marinella inserita nel titolo ''Città che legge'' 2022-2023

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.