fbpx
 
Notizie

Omicidio Vannini, nuove intercettazioni choc: “Papà perde il lavoro cerchiamo di non far sapere niente”

Questa sera appuntamento a Le Iene con nuovi elementi sull’omicidio di Marco Vannini

Omicidio Vannini, nuove intercettazioni choc: “Papà perde il lavoro cerchiamo di non far sapere niente” –

“Papà perde il posto di lavoro cerchiamo di non far sapere niente”. Queste le parole che Federico Ciontoli avrebbe detto all’arrivo al Pronto soccorso la notte della morte di Marco Vannini.

La frase choc emergerebbe da una telefonata tra Alessandro Carlini, cugino di Marco Vannini, e Martina Ciontoli.

Come riporta Le Iene, sono le 11.43 del 19 maggio 2015. Martina e Federico commentano la tragedia non sapendo di essere intercettati.

“La prima cosa che ha detto tuo fratello appena arrivato al pronto soccorso non è stato di Marco, cioè… Martì non puoi dire una cosa del genere”, dice il cugino di Marco.

“È stato un incidente Alessandro ma ti pare che mio padre farebbe una cosa del genere? Lei gli rivela che inizialmente pensavamo fosse un attacco di panico”, risponde Martina.

“Il fatto che sia stato un incidente lo pensiamo tutti”, ribadisce Alessandro. “Però è tutto il dopo… Cioè il dopo cazzo. È stato lasciato più di un’ora lì. Che cazzo, Martì…”, continuano Le Iene.

La puntata questa sera alle 21.15 su Italia 1.

Post correlati
CittàNotizie

Variazioni di servizio sulla linea FL5 fino all'8 giugno 2024

CittàCronacaNotizie

Evviva Sammichele

Notiziepolitica

Civitavecchia: il Sindaco uscente Ernesto Tedesco rinuncia alla sua candidatura

AttualitàNotizie

Asl Roma 4, violenza di genere nuovo protocollo a sostegno delle donne

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.