fbpx
Notizie

Nuovi adempimenti per i detentori di armi

20 Condivisioni

Scaduti il 14 settembre i termini previsti dalla legge entro cui i detentori di armi dovevano provvedere alla presentazione del certificato medico all’ufficio di polizia competente per territorio

Nuovi adempimenti per i detentori di armi –

Scaduti lo scorso sabato 14 settembre i termini previsti dalla legge entro cui i detentori delle armi dovevano provvedere alla presentazione del certificato medico all’ufficio di polizia competente per territorio.

Il decreto legislativo nr. 104 del 10 agosto 2018 ha disposto infatti (art. 3) che:

Chiunque detiene armi comuni da sparo senza essere in possesso di alcuna licenza di porto d’armi, ad eccezione di coloro che sono autorizzati dalla legge a portare armi senza licenza e dei collezionisti di armi antiche, è tenuto a presentare ogni cinque anni la certificazione medica prevista dall’articolo 35, comma 7, secondo le modalità disciplinate con il decreto di cui all’articolo 6, comma 2, del decreto legislativo 26 ottobre 2010, n. 204”.

A partire da oggi, a tutti coloro che ancora non si fossero ancora messi in regola con tale adempimento, sarà notificato un verbale di diffida, primo atto della procedura che porterà all’adozione del divieto di detenzione a cura della locale Prefettura

Per evitare il ritiro dell’arma da parte delle Autorità, tutti i detentori, eccetto i titolari di porto d’armi o di licenza collezione di armi antiche, potranno regolarizzare ancora la loro posizione presentando spontaneamente all’Autorità locale di pubblica sicurezza (che per Civitavecchia è il Commissariato di Polizia) il certificato medico attestante i prescritti requisiti di idoneità, ovvero l’assenza di malattie mentali e/o vizi che diminuiscono anche temporaneamente la capacità d’intendere e volere.

Si rammenta che tale certificato potrà essere rilasciato dal settore medico-legale delle Aziende Sanitarie Locali o da un medico militare, della Polizia di Stato o del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in servizio e non in quiescenza.

Si raccomanda di procedere nel tempo più breve possibile a tale adempimento, per fermare la procedure del divieto di detenzione dell’arma che nel frattempo sono state avviate.

20 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Ladispoli la 'tassa di soggiorno' arriva in commissione

Notizie

Ladispoli, da domani via Ancona chiusa per il rifacimento della strada

AttualitàNotizie

Cerveteri, successo per il concerto dell'Orchestra mandolinistica romana

Notizie

Il Pd di Cerveteri trova una nuova casa

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?