AttualitàCronaca

“No alla Regionalizzazione dell’Istruzione”. Parte la raccolta firme a Civitavecchia e Santa Marinella

L’allarme lanciato dalle sigle sindacali e associazioni nazionali

“No alla Regionalizzazione dell’Istruzione”. Parte la raccolta firme – Riceviamo e pubblichiamo:

Come è noto, le Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto hanno chiesto al governo ulteriori forme e particolari condizioni di autonomia in materia d’istruzione e formazione. L’obiettivo è di regionalizzare la scuola e l’intero sistema formativo tramite una vera e propria “secessione” delle Regioni più ricche, che porterà ad un sistema scolastico con investimenti e qualità legati alla ricchezza del territorio.

Sabato 11 maggio presso Largo “Arditi del popolo” (Moderna) a Civitavecchia e domenica 12 maggio  sulla Via Aurelia, nell’area antistante l’Arena Lucciola, a S. Marinella, dalle ore 9,00 alle ore 12,30, saranno allestiti dei tavoli di raccolta firme contro la Regionalizzazione del sistema d’Istruzione, proposta dall’attuale governo Lega-M5S.

“No alla Regionalizzazione dell’Istruzione”. Parte la raccolta firme

I promotori della petizione sono le forze Sindacali (FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, Gilda Unams, SNALS Confsal, COBAS, Unicobas Scuola e Università) e le associazioni nazionali “Per la scuola della Repubblica”, ACLI, AIMC, ANDDL, ASSUR, CIDI, MCE, UCIIM, IRASE, IRSEF IRFED, Proteo Fare Sapere, Associazione Docenti Art. 33, CESP, Associazione “Unicorno – l’AltrascuolA”, “Appello per la scuola pubblica”, Autoconvocati della Scuola, Gruppo No Invalsi, Link, Lip scuola, Manifesto dei 500, Rete degli studenti medi, Rete della conoscenza, Unione degli Studenti, Uds, Udu.
Chiediamo ai cittadini di accorrere numerosi e firmare a sostegno della scuola pubblica prevista dalla Costituzione: uguale per tutti.

Lavoratori della scuola

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCronaca

Musei Vaticani: rissa tra promoter saltafila, 8 denunce

AttualitàCronaca

Rubava offerte in chiesa, ladro seriale finisce in manette

AttualitàCittà

Legalità, Galluzzo: "Venerdì a Fregene incontro col magistrato Erminio Amelio"

CronacaNotiziepolitica

Bando per Cupinoro, l'Università Agraria fa chiarezza

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista