fbpx
 
Attualità

Natale 2020 in zona rossa: cosa si può fare senza rischiare la multa?

Posso andare a pranzo da parenti? Posso andare a fare un passeggiata? ……

Natale 2020 in zona rossa: cosa si può fare? –

Sono scattati da ieri i controlli da parte delle forze dell’ordine per vigilare sul rispetto della zona rossa, ma andiamo a vedere che cosa si può fare senza rischiare una multa.

Sebbene infatti dal 24 al 27 dicembre sia stata proclamata la zona rossa ci siano delle deroghe. (guarda qui)

Natale 2020 in zona rossa: cosa si può fare senza rischiare la multa?
Natale 2020 in zona rossa: cosa si può fare senza rischiare la multa?

Si può ad esempio uscire per andare a fare una passeggiata vicino casa e con la mascherina, oppure fare attività sportiva da soli.

Sono vietati gli spostamenti all’interno del proprio comune ma ci si può spostare per motivi di lavoro, salute, o necessità e urgenza.

E’ in vigore il coprifuoco che scatta alle 22 e termina alle 5.

Si può tornare presso la propria residenza, domicilio o abitazione rispettando sempre il coprifuoco.

Inoltre, con le deroghe, è consentito spostarsi per andare a trovare parenti o amici in un qualsiasi comune della propria Regione, purché si sia al massimo in due. Si potranno portare con sè i figli a patto che abbiamo meno di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti con le quali si convive.

I genitori separati o affidatari possono spostarsi tra il 21 e il 6 gennaio per andare in comuni o regioni diverse o all’estero per trascorrere le feste con i figli minorenni.

Natale 2020 in zona rossa: cosa si può fare senza rischiare la multa?
Natale 2020 in zona rossa: cosa si può fare senza rischiare la multa?

Ci si potrà spostare per dare assistenza a persone non autosufficienti dal 21 dicembre al 6 gennaio, anche tra Comuni e Regioni diverse, ma non ci si può spostare in un numero di persone superiori rispetto a quello necessario per prestare assistenza.

Quindi, tornando alla giornata di oggi in particolare, 25 dicembre, si può uscire?

Sì, si può uscire per motivi di salute, di lavoro o per tutti i motivi concessi con le deroghe: In pratica, sì al pranzo di Natale ma non bisogna ospitare in casa più di due persone ‘estranee’ al nucleo familiare convivente e queste due persone possono essere accompagnate dai figli minori di 14 anni, persone disabili o non autosufficienti.

Inoltre, nell’arco della stessa giornata ci si potrà spostare una sola volta dalla propria residenza. In pratica se si è andati a trovare la zia a pranzo non si potrà far visita ai cugini per l’aperitivo o per cena.

Tutti spostamenti o attività per i quali serve però l’autocertificazione.

(torna agli articoli di Baraondanews)

Post correlati
Attualità

Smart City: cosa significa e come ci si può arrivare

Attualità

Luca Barbarossa oggi a Ladispoli per presentare il suo libro da Scritti e Manoscritti

AttualitàCronaca

Nodo di Roma, il 23 giugno modifiche alla circolazione sulla Roma - Civitavecchia -Pisa

AttualitàCronaca

Controllo della velocità: il 23 postazioni della polizia sulla Roma Civitavecchia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.