fbpx
AttualitàCittà

M5S Ladispoli: “Casette dell’acqua a mezzo servizio, a quando la manutenzione?”

“Necessario incentivare i cittadini all’utilizzo dell’acqua pubblica”

M5S Ladispoli: “Casette dell’acqua a mezzo servizio, a quando la manutenzione?” – riceviamo e pubblichiamo

La nostra città è stata all’avanguardia nel nostro comprensorio mettendo a disposizione le casette dell’acqua, che erogano la cosiddetta “Acqua del Sindaco” ad un prezzo di soli 5cent/litro.

Ben 5 casette a partire dal 2011 che da almeno un anno funzionano “a singhiozzo” : la casetta di piazza L. Odescalchi è da tempo chiusa per manutenzione, quella di via Firenze è l’unica che eroga acqua liscia e frizzante, mentre quelle di piazza de Michelis, viale Europa e via dei Narcisi sono a mezzo servizio, funziona l’erogatore di acqua liscia ma è chiuso l’erogatore di acqua frizzante.

Qualche dato sul consumo di acqua minerale.L’Italia è al terzo posto al mondo per consumo di acqua minerale, 11 miliardi di bottiglie di plastica ogni anno, oltre 200 litri a persona. Vengono imbottigliate in vari zone italiane, dal sud al nord e vengono distribuite in tutta Italia.

Perché è importante l’utilizzo dell’acqua pubblica anziché quella che si compra al supermercato? Risparmio economico: quella locale della casetta costa 5 cents/litro mentre quella del supermercato mediamente 20/30 cents/litro.Impatto ambientale : con l’acqua della casetta non si producono rifiuti utilizzando sempre le stesse bottiglie, preferibilmente in vetro, mentre con l’acqua del supermercato dobbiamo smaltire le bottiglie di plastica. Impatto ambientale: con l’acqua della casetta si utilizza acqua “a km zero” mentre consumando quella del supermercato si deve tener conto del trasporto ad esempio da una sorgente del sud verso il nord e viceversa, i mezzi di trasporto inquinano ed hanno un costo che si riversa sul prezzo finale dell’acqua.

Da notizie reperite online nel 2012 le tre casette che erano in funzione hanno erogato 2.026.000 litri di acqua corrispondenti a 1.350.000 di bottiglie di plastica. Nel mese di marzo 2014 le 5 casette hanno erogato oltre duecentomila litri di acqua. Ciò dimostra il successo, il gradimento e la sensibilità dei cittadini su questo tema.

Per tutti questi ed altri motivi è importante dare un segnale, perché con l’acqua pubblica delle casette si riducono i rifiuti, si protegge l’ambiente ed il portafoglio.Cosa aspettiamo allora ad effettuare la necessaria manutenzione alle nostre casette dell’acqua?Attendiamo notizie da parte dell’Amministrazione Comunale e dalla Flavia Servizi.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotizieSport

Etruria Expo insieme alla Granfondo a Civitavecchia

Città

Santa Marinella, D'Emilio: ''Pronti a rilanciare la stagione turistica''

Città

Comitato Rifiuti Zero Ladispoli: ''Preoccupati per la nuova modalità di conferimento del metallo''

CittàNotizie

Cerveteri, al via i lavori sul Lungomare dei Navigatori Etruschi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?