fbpx
AttualitàOspitiSport

Le favorite all’Euro 2021

1 Condivisioni

Euro 2021. Le speranze dell’Italia, lo scalpitare di Francia e Germania, il tentativo di Belgio e Olanda

Euro 2021. È stato spostato solamente di un anno l’Europeo 2020, ma già da subito le nazionali del vecchio continente si stanno preparando per la grande occasione.

Questo perché si tratterà di uno degli eventi calcistici europei senza precedenti, dato il suo carattere itinerante e i tanti stadi che ospiteranno la manifestazione.

Da un’idea dell’allora presidente della UEFA Michel Platini era nata la possibilità di festeggiare i 60 anni del torneo giocando in una serie di paesi diversi, e in effetti così sarà, nonostante lo spostamento della competizione per cause di forza maggiore.

Andiamo a vedere però di seguito quali sono le squadre con più opzioni di vittoria nel torneo sponsorizzato dalla Coca Cola fin da questo momento.

euro 2021

Francia e Germania scalpitano

Se parliamo di Europa e di calcio, negli ultimi decenni le squadre che più hanno imposto la loro potenza sono senza dubbio la Francia e la Germania, che tra l’altro sono anche le ultime ad essere salite sul tetto del mondo rispettivamente a Russia 2018 e Brasile 2014.

Sia i francesi sia i tedeschi possono contare su un allenatore d’esperienza e formatosi con dedizione sulla panchina della nazionale: Didier Deschamps e Joachim Low, infatti, sono due uomini cresciuti nel seno delle federazioni nazionali a cui appartengono e stanno portando avanti un progetto di graduale crescita da molto tempo.

Se la Francia spicca come la grande favorita, come ben indicato dalle scommesse sportive di Betway con una quota di 6,5 il 17 luglio, anche la Germania potrà dire la sua, visto l’ottimo girone di qualificazione portato a termine.

I galletti possono contare sulla rapidità e l’efficacia di un attacco composto da Griezmann, Coman e Mbappé, con Giroud come centravanti di sponda, mentre i teutonici hanno dalla loro la concretezza di un centrocampo formato dal geometra Kroos e dal tuttocampo Kimmich, oltre ovviamente ai guizzi di un attaccante velocissimo come Serge Gnabry.

Oltre a grandi giocatori, queste due nazionali dispongono di una grande virtù, già sanno cosa vuol dire vincere un trofeo importante.

Belgio e Olanda ci provano

Euro 2021. La generazione dorata del calcio belga degli ultimi anni è senza dubbio il fiore all’occhiello del moderno calcio europeo, con i Diavoli Rossi già protagonisti di buone esperienze all’Euro 2016 e al mondiale 2018, quando si aggiudicarono il terzo posto.

La squadra allenata dal tecnico catalano Roberto Martinez è stata tra le più devastanti delle qualificazioni a livello offensivo, vincendo il suo girone con 10 vittorie su 10, segnando 40 reti e subendone solamente tre.

Con un attacco composto da Mertens, Hazard e Lukaku, e un centrocampo che fa riferimento a un fenomeno come De Bruyne, il Belgio potrà davvero sorprendere tutti.

Per quanto riguarda i loro vicini olandesi, si tratta di una squadra che ha fatto bene durante le qualificazioni ma dovrà assolutamente aumentare la sua concretezza, soprattutto in zona goal, dove manca un grande bomber.

La nazionale dei tulipani avrà a disposizione l’ottimo Depay, che si sarà ripreso verosimilmente dal suo infortunio al ginocchio, e potrà far leva sulla grande sapienza tecnico-tattica di Frenkie de Jong, uno dei migliori centrocampisti in circolazione.

Sarà la prima grande occasione dell’Olanda di poter dimostrare quanto vale senza le stelle Robben e van Persie.

Insieme a loro ci sarà la Spagna di Luis Enrique, una squadra in pieno processo di rigenerazione ma sempre dotata di moltissimo talento, soprattutto quando vuole controllare il gioco.

Euro 2021: la speranza italiana

Euro 2021. Chi invece spera di poter finalmente risollevare testa e animo è senza dubbio la nazionale italiana targata Puma.

La selezione allenata da Roberto Mancini potrà giocare le partite del girone nel glorioso e storico stadio Olimpico di Roma, e in caso di passaggio del turno come prima di gruppo disputerà nella capitale anche l’ottavo di finale.

Dopo aver vinto il gruppo di qualificazione vincendo tutte le partite e stabilendo in questo modo un record assoluto, Mancini vorrà dunque concretizzare quanto di buono fatto con un percorso concreto e positivo.

L’obiettivo degli azzurri, senza grandi campioni ma con un gruppo compatto, è dunque quello di arrivare almeno in semifinale per poi realizzare l’eventuale exploit.

A meno di un anno dall’inizio di questo torneo, il continente europeo si prepara con le dovute aspettative per quello che sembra essere un evento fuori dal comune.

1 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Coronavirus, nel mondo i casi accertati sono 20.687.815

Attualità

Ladispoli, in scena "Incontro con Dante nel bosco di Palo"

Attualità

Manziana: un contributo ai pubblici esercizi per l'organizzazione di piccoli eventi

Attualità

Cerveteri, a Campo di Mare Prociv e Avo insieme sulle spiagge

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.