fbpx
 
CittàCronaca

Ladispoli: prosciolti D’Alpino, i suoi familiari e alcuni colleghi

Era stato coinvolto insieme ai suoi familiari e ad alcuni colleghi in un’operazione antimafia lo scorso 16 febbraio 2016

Ladispoli: prosciolti D’Alpino, i suoi familiari e alcuni colleghi –

Riceviamo e pubblichiamo –

Il 16 febbraio 2016 sono stato coinvolto, con i miei familiari e con alcuni colleghi di lavoro, in un’operazione antimafia che ha avuto una grande rilevanza mediatica sia a livello locale che nazionale. 

In questi tre anni, certi della nostra totale estraneità ai fatti contestati, abbiamo lavorato affinché venisse ristabilita la verità, nel pieno rispetto degli inquirenti e con grande fiducia nel corso della giustizia. 

Il 23 maggio 2019, con Decreto n. 34, la Corte di Appello di Roma ha disposto il mio proscioglimento e quello dei miei famigliari e colleghi, dopo aver accertato la nostra totale estraneità ai fatti contestati dagli organi inquirenti.

Con lo stesso Decreto, è stata disposta la revoca della confisca di tutti i beni e l’immediata restituzione degli stessi ai legittimi proprietari, mettendo finalmente un punto sulla vicenda e ristabilendo la tanto sperata realtà dei fatti.  

Vorrei ringraziare, a nome di tutti, gli avvocati che ci hanno seguito, la Magistratura che ha fatto luce sulla verità e gli amici che, in questi anni, ci hanno supportato (e sopportato) nei momenti tristi e difficili che ci siamo trovati ad affrontare.” 

Sig. Giuseppe D’Alpino

Post correlati
Cittàpolitica

"La maggioranza continua ad usare la pagina social del comune in modo inappropriato"

CittàCronaca

Roma, nascondigli nelle auto per spacciare la droga

Città

Cerveteri, posticipata la scadenza della prima rata Tarip 2022

CittàCronacaNotizie

Santa Marinella, incidente al km 58: deviato il traffico sull’Aurelia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.