fbpx
 
AttualitàCittà

Ladispoli: le bollette dell’acqua ancora non arrivano, cittadini preoccupati per la stangata

A ottobre scorso il servizio idrico è passato dalla Flavia Servizi ad Acea Ato2 ma ad oggi della fatturazione ancora non c’è alcuna traccia

Ladispoli: le bollette dell’acqua ancora non arrivano, cittadini preoccupati per la stangata –

“Qualcuno di voi ha già ricevuto la bolletta di Acea?”. La domanda si ripete ormai da giorni sui social. La risposta è sempre la stessa: “No. Non ancora”.

Ladispoli bollette acqua stangata

Iniziano a essere preoccupati per una eventuale stangata i ladispolani che da ottobre hanno visto il servizio idrico cittadino passare dalla municipalizzata Flavia Servizi ad Acea Ato 2.

Nonostante il passaggio di consegne avvenuto ufficialmente già più di tre mesi fa, delle prime bollette dell’acqua ancora in città non c’è alcuna traccia. E considerando i costi del servizio idrico offerti da Acea, il consumo dell’acqua in questi tre mesi, la preoccupazione è solo una: che la bolletta in arrivo conterrà un’amara sorpresa che andrà ad aggiungersi a quelle contenute nelle bollette di luce e gas già aumentate a fine dello scorso anno.

Qualcuno ha anche tentato di contattare Acea per vederci chiaro ma dall’altra parte avrebbero risposto che non ci sarebbe ancora nulla da fatturare.

Ladispoli: le bollette dell’acqua ancora non arrivano, cittadini preoccupati per la stangata. Irrisolta la questione condomini

E se la preoccupazione cresce in tutta la città, cresce ancora di più all’interno di quei condomini dove la bolletta arriverà unica per tutti. La problematica, per questi utenti, sembra essere di difficile soluzione, anche se nel frattempo c’è qualche amministratore che sta tentando di trovare una soluzione, provando a “contrattare” con Acea alternative alla bolletta unica.

Una strada impervia, che al momento non sembra essere contemplata dalla Spa che già in altri comuni ove opera (uno tra tutti la Capitale) utilizza già il metodo della bollettazione unica lasciando poi agli amministratori l’onere di ripartire le somme tra i residenti dei condomini di cui si occupano.

Da chiarire poi anche la situazione relativa alle frazioni, in particolare ai Monteroni. Qui nei primi mesi della nuova gestione, per diversi giorni, e soprattutto nel week end, l’acqua non è proprio arrivata ai rubinetti di casa e quando finalmente è tornata a sgorgare era inutilizzabile a causa del colore marrone che non faceva certo sperare bene.

Anche in questo caso a mancare, soprattutto, è stata la comunicazione da parte degli addetti del settore, per cercare di spiegare che cosa stesse accadendo e soprattutto il perché di così tanti guasti.

Post correlati
AttualitàCittà

Ladispoli: servizio civile anche all'oratorio Don Bosco

CittàCronaca

Si spacciano per il nipote e le chiedono soldi: truffatori ai domiciliari

CittàNotizie

Cerveteri: i ladri entrano in casa mentre dormono, paura a Valcanneto

CittàCronaca

Ladispoli: è ancora allarme truffe in città

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.