fbpx
 
Città

Ladispoli, Ardita: “Ospedale? Grando non si prenda i meriti del lavoro svolto dagli altri”

“I suoi amici consiglieri regionali della Lega la mozione alla Pisana sull’Ospedale non la votarono. Ringraziamo l’assessore alla sanita regionale D’Amato ed il Presidente Zingaretti per aver accolto le nostre istanze.”

Ladispoli, Ardita: “Ospedale? Grando non si prenda i meriti del lavoro svolto dagli altri” –

Casa Ospedale comunità Ardita
Ladispoli, Ardita: “Ospedale? Grando non si prenda i meriti del lavoro svolto dagli altri”

“Certo che la notizia di aver ottenuto nuovi servizi sanitari nella nostra città e per il nostro territorio rende felice tutti i cittadini di Ladispoli e Cerveteri, che da anni si sono battuti con le istituzioni per chiedere ad alta voce una struttura ospedaliera, per un territorio che in inverno conta 80.000 abitanti e nel periodo estivo supera le 200.000.”

Lo dichiara in un comunicato il Consigliere Comunale FDI Ladispoli Giovanni Ardita, affermando inoltre:

“Istituzionalmente dobbiamo dire si grazie all’Asl RM 4, all’assessorato alla sanità regionale rappresentata da Alessio D’Amato, ed il Presidente Zingaretti, per aver accolto le nostre istanze.

Per Ladispoli è previsto un importante potenziamento dei servizi sanitari, con la realizzazione dell’Ospedale di Comunità e di una Casa di Comunità.

L’Ospedale di Comunità una struttura dotata di 20 posti letto sarà finanziata con il piano di investimenti della Regione Lazio, che garantirà il servizio di una struttura sanitari a ricovero breve.

“Abbiamo avuto ragione – afferma soddisfatto il guerriero della destra – nel portare avanti questa battaglia con il consigliere Maurizio Falconi del Comune di Cerveteri, nel 2020 in molti dicevano che era uno spreco di tempo, una richiesta da libro dei sogni, in pochi compresero che era forse l’ultimo treno per chiedere questo tipo di strutture, perché in questo momento avremmo potuto sfruttare le risorse del PNRR. Quindi di comune accordo abbiamo fatto approvare una mozione contestualmente nei due comuni “Ladispoli e Cerveteri” per richiedere alla Regione Lazio di inserire il nostro comprensorio, Ladispoli e Cerveteri appunto, nel piano sanitario regionale del Lazio. Quindi già due anni fa mi esposi convintamente e pubblicamente con tutti gli organi di stampa, visto il momento tragico che si profilava a causa del Covid19 quando già dai primi momenti emergevano le grosse difficoltà per la mancanza di posti letto. Era necessario quindi rappresentare alla Regione Lazio che si doveva portare avanti il piano sanitario regionale e quindi di richiedere dei finanziamenti alla Comunità Europea con i Fondi del PNRR per costruire nuove strutture sanitarie nel nostro territorio.

Il 10 settembre del 2020, tra gli atti di indirizzo del Consiglio Regionale del Lazio è stato approvato, attraverso il consigliere regionale Giancarlo Righini di Fratelli d’Italia (FdI), un atto di indirizzo di inserire nel piano dei finanziamenti il nostro comprensorio e la ASL RM4. L’atto di indirizzo passò a maggioranza al Consiglio Regionale della Pisana, ma con certo rammarico – sottolinea Ardita – non parteciparono alla votazione i consiglieri regionali della Lega, consiglieri di riferimento del Sindaco Grando.  La loro partecipazione, ai fini numerici, era relativamente importante potrà dire qualcuno, invece voglio sottolineare – continua Ardita – era importante e come, se lo era! L’atto fu votato da destra a sinistra, fino ad Italia Viva, tranne che dalla Lega. Gli esponenti del Carroccio forse ancora non hanno compreso che bisogna affermare il principio che un Ospedale, un Porto, una Scuola o un Ponte non sono di destra o di sinistra, ma – sottolinea ancora una volta Ardita – si realizzano per tutta la Collettività. Questi sono i principi che mi e ci insegnarono l’On. Francesco Aracri ed il Sen. Learco Saporito. Per questo, noi di Fratelli d’italia ringraziamo l’assessore alla Sanità D’Amato ed il Presidente Zingaretti per aver indirizzato nel nostro distretto sanitario ASL RM4 i fondi del PNRR per quello che non sarà un miraggio o una promessa elettorale, ma una vera realtà, finalmente un Ospedale per Ladispoli e Cerveteri.”

Post correlati
CittàNotizie

Cerveteri piange la scomparsa di Matilde Pasqualini

Città

Valcanneto: domani iniziativa in ricordo di Stefano Bibbolino

Città

Fiumicino, Ponte Due Giugno: tecnici al lavoro per risolvere il problema al dispositivo di sollevamento

CittàCronaca

Fiumicino: tutto pronto per la notte bianca

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.