fbpx
 
CittàCronacaNotizie

“In estate potremo ammirare dall’alto le Necropoli di Cerveteri e di Tarquinia a bordo di una mongolfiera”

Seconda parte dell’intervista al direttore del Parco Vincenzo Bellelli

di Giovanni Zucconi

Qualche giorno fa, il Direttore del Parco Archeologico di Cerveteri e Tarquinia ci ha gentilmente concesso una lunga intervista che stiamo pubblicando in più puntate. In quella di oggiparleremo di un aspetto introdotto dal PACT, definiamolo sociale, che per noi è molto importante, e che rappresenta una vera novità rispetto al passato.Anticiperemo poi due interessantissimi progetti promossi e finanziati dal Parco: “Etruschi in mongolfiera” e “Tutti in navetta”. Li scoprirete leggendo l’intervista che segue.

Un aspetto che per me è stato poco sottolineato in questi mesi è che il Parco sta diventando sempre di più un’estensione della città. Un po’ già lo era prima, considerandolo nel suo insieme. Era, ed è, a tutti gli effetti,il parco cittadino per eccellenza dei Cerveterani. Ma adesso, soprattutto l’area all’interno del recinto e il museo, stanno assumendo sempre di più il ruolo di spazio di fruizione culturale. Spazi che purtroppo mancano storicamente a Cerveteri

“La ringrazio per averlo notato, perché questo è un aspetto su cui abbiamo investito molto. Naturalmente non è un investimento economico, ma sociale e culturale. Questa è una delle nostre direttrici. Noi ci vogliamo aprire alla Comunità. E lo facciamo accogliendo le proposte che giungono. Ma di proposte ne faremo molte anche noi. Presto vedrete il calendario che abbiamo predisposto, con la Sindaca Gubetti, per il ventennale della nomina dell’UNESCO. Abbiamoun bellissimo programma a luglio. E tante cose anche ad agosto. Stiamo cercando di organizzare qualcosa anche per l’autunno.”

Quindi questa linea di apertura alla Comunità e alla città di Cerveteri continuerà anche in futuro?

“Assolutamentesì”

Una cosa che appare evidente da quello che si legge sui Social, è che i cittadini di Cerveteri si aspettano molto dal PACT per il rilancio della propria città. Forse anche più di quello che il Parco può oggettivamente fare. Ma lo considero comunque un segnale di fiducia e di credito importante. Che andrebbe tenuto sempre di più in considerazione. Lei si è dotato ormai di una struttura amministrativa abbastanza consolidata, e di cose ne ha fatte già molte. Cosa si devono aspettare i cittadini di Cerveteri nei prossimi mesi?

“Noi ci stiamo dando molto da fare. Abbiamo già partecipato a molti bandi. In particolare, abbiamo ricevuto il finanziamento per due progetti molto interessanti. Il primo si chiama “Etruschi in mongolfiera”, e l’altro “Tutti in navetta”. Sono due progetti che partiranno quest’estate.”

"In estate potremo ammirare dall’alto le Necropoli di Cerveteri e di Tarquinia a bordo di una mongolfiera"
“In estate potremo ammirare dall’alto le Necropoli di Cerveteri e di Tarquinia a bordo di una mongolfiera”

Ci può spiegare in cosa consistono questi due progetti?

“”Tutti in navetta” è un sistema per collegare, tramite delle navette, i siti di Cerveteri e di Tarquinia. Che adesso, purtoppo, sono ancora percepiti come siti distinti. Abbiamo chiesto e ottenuto un finanziamento per attivare questo servizio di navette. Che però non funzionerà tutti i giorni, ma solo in quelli in cui ci sono i maggiori spostamenti da parte delle persone. Sarà il Parco che pagherà il biglietto per questo servizio. Il visitatore, pagando solo il biglietto d’ingresso al PACT, avrà la possibilità di arrivare da Cerveteri a Tarquinia, e poi di ritornare a Cerveteri. E poi, eventualmente, di riprendere il treno per tornare a casa. O viceversa.Sarà anche un modo per unire ancora di più le due anime del Parco Archeologico di Cerveteri e Tarquinia.

Con il progetto “Etruschi in mongolfiera”, i visitatori avranno l’opportunità di ammirare le due Necropoli dall’alto, salendo su una mongolfiera. Sarà l’opportunità di un’esperienza straordinaria. Che permetterà di vedere le due Necropoli in un modo molto diverso dal solito.”

Quando partiranno queste due iniziative?

“Cercheremo di farle partire tutte e due quest’estate. Un problema che stiamo affrontando è che gli operatori specializzati per le mongolfiere sono pochissimi.”

Post correlati
Città

Litorale Romano, controlli dei Carabinieri: 6 arresti e 7 denunce

Città

Auto fuori strada ai Monteroni danneggia impianti fotovoltaici

Città

Roma, controlli nell'area della stazione Termini: arrestate 5 persone

Città

Ladispoli Attiva sull' inquinamento acustico: " Il 23 luglio presenteremo una mozione a tutela della salute pubblica".

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.