fbpx
 
Notizie

Green pass obbligatorio dal 15 ottobre, ma poche farmacie fanno i tamponi: a Ladispoli arriva in supporto la Flavia Servizi

Sono poche al momento le farmacie che effettuano il servizio a Ladispoli. Nessuna a Cerveteri e dal 15 ottobre si rischia il caos

Green pass obbligatorio dal 15 ottobre, ma poche farmacie fanno i tamponi: a Ladispoli arriva in supporto la Flavia Servizi –

Sono 23milioni i lavoratori in Italia che dal 15 ottobre dovranno presentare il green pass per poter accedere al posto di lavoro e a Ladispoli e Cerveteri, come nel resto del Paese, c’è chi, nella scelta di non vaccinarsi o non potendosi vaccinare, dovrà effettuare un tampone o ogni 48 ore (nel caso dei rapidi) o ogni 72 ore (nel caso del molecolare o del salivare molecolare). E le difficoltà, almeno per il momento sia a Cerveteri che a Ladispoli sembrano essere notevoli.

Nella città etrusca, come evidenziato dal consigliere d’opposizione Alessandro Magnani, nessuna farmacia comunale effettua il servizio, con i cittadini costretti a recarsi nei comuni limitrofi per potersi sottoporre al test.

Green pass tamponi Ladispoli

Un vero e proprio disagio che ha spinto il consigliere a presentare un’interrogazione all’amministrazione comunale per cercare di capire il perché nelle farmacie del territorio non vengono effettuati tamponi. (leggi qui)

Situazione, almeno per il momento, difficile anche nella vicina città balneare dove al momento le strutture dove poter effettuare i tamponi rapidi si contano sulla punta delle dita di una mano (se non anche meno) e con orari e giorni prestabiliti della settimana che con buona probabilità a partire dal 15 ottobre non riusciranno a soddisfare le richieste di tutti. 

E proprio in vista della crescita della domanda di test antigenici che consentano di ottenere il green pass per poter accedere al posto di lavoro, a breve, come spiegato dall’amministratore di Flavia Servizi, sarà ripristinato e potenziato (rispetto a quanto fatto precedentemente) il servizio di test rapidi nei pressi delle farmacie comunali.

Il servizio sarà espletato in gazebo appositamente allestiti dove i cittadini potranno recarsi, molto probabilmente anche durante il fine settimana. Gli orari e la presenza delle strutture mobili davanti le farmacie comunali sono ancora da definire.

Niente da fare invece per i tamponi salivari molecolari a prezzi calmierati.

Secondo quanto previsto dal Governo, il prezzo di 15 euro è applicato ai test effettuati nelle farmacie.

Strutture che, però, non sarebbero attrezzate per l’effettuazione di test che richiedono invece una analisi da laboratorio e che dunque potranno essere effettuati in strutture private a prezzi che possono oscillare con una media, come nel caso del Lazio, fino a 64 euro.

Post correlati
Notizie

Civitavecchia: la Polizia di Stato partecipa alla IX edizione dell’evento “Il Volontariato Promuove la Vita”

Notizie

Santa Marinella, boom di turisti e giovani affollano le spiagge nel weekend

Notizie

Cerveteri, Gubetti primo Sindaco donna nella storia della città: tutti i dati del ballottaggio 2022

Notizie

Ladispoli, stasera primo Consiglio comunale del secondo mandato Grando

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.