CittàEvidenzaNotizie

Freddo all’Enrico Mattei, i rappresentanti d’istituto: ”Indetto uno sciopero. Temperature inaccettabili”

0 Condivisioni

Freddo all’Enrico Mattei – Gelo all’Enrico Mattei. A raccontarlo sono gli stessi rappresentanti di istituto che ieri e oggi hanno effettuato sopralluoghi. Ieri e oggi gli studenti non sono entrati in classe.

La nota dei rappresentanti di istituto: SITUAZIONE 07/01/2019
I due rappresentanti d’Istituto presenti lunedì 7, si sono recati all’interno dell’Istituto per visionare le temperature e la situazione era drastica. Termosifoni totalmente spenti, le temperature dell’istituto toccavano mediamente gli 8 gradi e in alcune classi si arrivava a 5°.

All’ingresso dei ragazzi il caos, i docenti che si lamentavano, i ragazzi fuori nei corridoi per sapere la situazione e per protestare. Vengono chiamati i vigili del fuoco, la polizia locale e i carabinieri, ma nessuno trova una soluzione.

La vicepreside, emana un’ordinanza di chiusura d’emergenza dato le condizioni critiche.

SITUAZIONE 08/01/2019.
I rappresentanti d’Istituto hanno chiesto ai ragazzi di non entrare fino a quando non si saranno constate le reali condizioni dell’Istituto.
Abbiamo visionato tutto l’ambiente scolastico:
Plesso scientifico: temperatura media sui 12°
Plesso tecnico e professionale: temperatura media 11°
Plesso linguistico/centrale: temperatura media 14°

La situazione era indecente, temperature sotto la norma. Soltanto il plesso centrale, dove batte il sole e con mura differenti rispetto gli altri due plessi, riesce a raggiungere i 18° verso le ore 10:00/10:30. Abbiamo chiamato con urgenza la vicepreside, la quale ci ha detto che la dirigenza non poteva emanare un’ordinanza di chiusura, poiché la provincia aveva accesso i termosifoni (seppur bassi) e per tale motivo noi rappresentanti d’Istituto dovevamo decidere se far entrare gli studenti o meno.

Alla fine abbiamo deciso di indire uno sciopero del comparto studentesco, poiché è nostro diritto non entrare nell’Istituto se non ci sono le condizioni. La preside ci ha detto che l’assenza non verrà conteggiata.

Anche il sindaco si è mobilitato e insieme alla dirigenza hanno parlato con la città metropolitana nella speranza di risolvere questo problema”.

0 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Cittàpolitica

Sagra del Carciofo, il PD Ladispoli: "Un format ormai collaudato"

CittàCronacaNotizie

Santa Marinella, la Casina Rosa sarà intitolata al giornalista Stefano Trincia

Notiziepolitica

Cerveteri, causa estumulazioni il 26 chiuso il cimitero vecchio

AttualitàCronacaNotizie

Collezione Berni, ritrovati dal Commissariato nuovo Casilino molti pezzi della collezione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista