fbpx
politica

“Dignità nel fine vita: il comprensorio batte i primi colpi”

11 Condivisioni

Approvata la mozione dell’associazione Luca Coscioni ad Allumiere, Fiumicino e Tolfa. Il Paese che vorrei: “Si attende ora la presentazione negli altri comuni del comprensorio”

“Dignità nel fine vita: il comprensorio batte i primi colpi” –

Allumiere, Tolfa e Fiumicino dicono sì alla mozione dell’associazione Luca Coscioni sulla dignità nel fine vita.

“L’auspicio che il territorio si muovesse coralmente per promuovere un diritto civile e sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema importante come quello del fine vita – ha detto Il Paese che vorrei – si sta realizzando.Allumiere, Fiumicino e Tolfa sono i primi comuni del comprensorio in cui è stata discussa e conseguentemente approvata la mozione preparata dall’associazione “Luca Coscioni” e promossa da Il Paese che Vorrei. Prossimamente, il testo dovrebbe essere presentato e discusso anche a Bracciano, Cerveteri, Civitavecchia, Ladispoli e ovviamente Santa Marinella”        

"Dignità nel fine vita: il comprensorio batte i primi colpi"
“Dignità nel fine vita: il comprensorio batte i primi colpi”

“La mozione impegna le Amministrazioni a sollecitare il Parlamento a riavviare il dibattito sulla proposta di legge a iniziativa popolare, sottoscritta da oltre 70.000 persone e presentata sette anni fa”.

“Una proposta che mira a restituire a ogni persona la possibilità di scegliere sulla propria vita e sulla dignità della propria morte, decidendo liberamente se interrompere terapie e trattamenti”.

“Questo atto mira anche a promuovere una campagna informativa all’interno delle RSA e delle RSD (ove presenti) per spiegare a tutti le nuove possibilità che la proposta di legge introdurrebbe e quelle già presenti nella legge sulle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)”. 

“Un’ottima legge che molti rappresentanti territoriali hanno ritenuto giusto e doveroso portare all’attenzione dei rispettivi Consigli comunali”.

“Per questo motivo, Manrico Brogi ad Allumiere, Angelo Petrillo a Fiumicino e Sharon Carminelli, Ramona Vittori e Mario Curi a Tolfa hanno presentato e fatto approvare questa mozione”.

“A loro vanno i nostri complimenti, in attesa che gli altri comuni facciano lo stesso. Un comprensorio che si ritrova intorno ai diritti civili e che spera e chiede che anche il Parlamento ora faccia quanto richiesto”. 

11 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
politica

Italia Viva: nominati i coordinatori di Santa Marinella e Ladispoli

politica

"Enel pronta alla sfida dell'idrogeno verde? Civitavecchia non aspetta altro"

politica

Santa Marinella: Tidei vs Comitato referendario, il Sindaco scrive al Prefetto

Cittàpolitica

Santa Marinella, le strade si rifanno il look

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.