fbpx
 
 
Notizie

Coronavirus, a Roma vanno a ruba le mascherine

A Fontana di Trevi cartello in cinese davanti bar, “non entrate”

Coronavirus, a Roma vanno a ruba le mascherine – In giro, con la mascherina. All’indomani dell’accertamento dei primi due casi di Coronavirus in Italia, e precisamente a Roma, nel quartiere Esquilino – la ‘Chinatown’ della Capitale – si iniziano ad incontrare persone che camminano indossando mascherine. Nel quartiere che si dipana attorno a piazza Vittorio in molte farmacie, inoltre, si registra il tutto esaurito di mascherine. “Finite da alcuni giorni – riferisce una farmacista -. Se prima venivano solo cinesi, da questa mattina si è creato il ‘panico’ anche tra gli italiani, tanti sono venuti a chiedercele. E’ finita anche l’Amuchina”. A Roma comincia a serpeggiare la psicosi. E così davanti ad un bar davanti a fontana di Trevi è anche comparso un cartello scritto in cinese e in inglese per invitare chi arriva dalla Cina a non entrare. “A causa delle disposizioni internazionali di sicurezza, a tutte le persone provenienti dalla Cina non è permesso di entrare in questo posto. Ci scusiamo per il problema”, dice il cartello.

Post correlati
CittàCronacaNotizie

Guidonia, incidente tra due auto: grave un bambino di tre anni

NotizieSalute

Influenza, nel Lazio un piano di vaccinazione capillare con il Pnrr

CittàNotiziepolitica

Politiche sociali, il candidato sindaco Moscherini incontra i cittadini

CittàNotizie

La campagna contro le "truffe agli anziani" della Polizia di Stato fa tappa a Santa Marinella

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.