fbpx
Notizie

Commissariato a Ladispoli, l’opposizione etrusca bacchetta l’amministrazione Pascucci

Il consigliere Ramazzotti aveva presentato una mozione per l’istituzione di un presidio a Valcanneto. Critiche anche dai consiglieri Salvatore Orsomando e Aldo De Angelis

Commissariato a Ladispoli, l’opposizione etrusca bacchetta l’amministrazione Pascucci –

La notizia dell’arrivo di un commissariato di Polizia nella città balneare di Ladispoli riempie sicuramente di gioia i tanti cittadini del territorio che da tempo chiedono una presenza più massiccia di Forze dell’ordine così da avere maggiore protezione.

Negli anni sono infatti diversi i furti, soprattutto nelle zone rurali, avvenuti ai danni dei residenti, che hanno addirittura portato non solo all’istituzione del controllo del vicinato come ad esempio a Marina di Cerveteri, ma a veri e propri sopralluoghi, o meglio “passeggiate” serali da parte dei cittadini, per tenere la situazione sotto controllo.

Ma se la politica ladispolana gioisce per l’arrivo del Commissariato, a Cerveteri c’è chi punta il dito contro l’amministrazione comunale, per non essere riuscita a tanto.

«I giornali riportano che il ministero degli Interni ha decretato un posto di Polizia a Ladispoli. Io – ricorda il consigliere Lamberto Ramazzotti – presentai in consiglio comunale circa tre anni fa una mozione dove chiedevo al ministro (approvata da tutti) un posto di Polizia a Valcanneto. Quella mozione – si chiede ora il consigliere alla luce della notizia – fu inviata? Fu eseguita?

Chiese chi governa incontri al ministero degli interni? Da quanto riportato oggi dalla stampa sembra di no».

Critiche arrivano anche dai consiglieri Salvatore Orsomando e Aldo De Angelis che puntano il dito contro tutti quegli atti approvati dall’attuale amministrazione e secondo loro di dubbia validità, come ad esempio «un centro commerciale con annessa zona artigianale», o la presa in carico del lungomare dei Navigatori Etruschi «di proprietà privata dove spenderebbe soldi pubblici nonostante la stessa, con molte probabilità, rientrerebbe negli oneri di urbanizzazione della società privata» o la realizzazione delle strisce blu nel centro città «da circa due anni senza installare i parchimetri facendo impazzire i turisti che cercano disperati dove pagare la sosta».

Opere che i due consiglieri paragonano, in negativo, a quanto invece fatto dall’amministrazione Grando: «Tenenza dei carabinieri con annessa palazzina per alloggi dei militari, palazzetto dello sport con 500 posti a sedere di circa 2mila metri, più palestra annessa per la scherma, rifacimento manto stradale già per metà eseguito e opere da iniziare» … fino ad arrivare, a oggi, all’arrivo del Commissariato. 

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotizie

Ladispoli si dota del Regolamento per il Referendum Consuntivo Cittadino

CittàNotiziepolitica

Ladispoli: rimpasto di giunta. Grando rivela tutti i nomi e i cambiamenti

CittàNotizie

Gianluca Filiali: sconosciuti portano via la targa commemorativa

Notiziepolitica

Ladispoli, rimpasto in Giunta. Fuori Mollica ed Augello dentro Bitti. Rimodulate alcune deleghe

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.