CittàNotizie

Civitavecchia, sequestrate oltre 10mila camicie tarocche

4 Condivisioni

Sequestri per un valore di circa 70mila euro

Civitavecchia, sequestrate oltre 10mila camicie tarocche –

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) di Civitavecchia hanno sequestrato 10.285 camicie per uomo in cotone, per un valore di circa 70.000 euro, per fallace indicazione di origine.

La merce, originaria e proveniente dal Bangladesh, riportava la denominazione di un noto marchio commerciale italiano che, in assenza di idonee indicazioni al riguardo, avrebbe potuto indurre in inganno il consumatore sulla reale origine del prodotto.

Gli articoli si trovavano all’interno di un container ed erano destinati ad una società del settore tessile con sede nella provincia di Roma.

Le camicie sono state sottoposte a sequestro amministrativo e all’importatore è stata irrogata una sanzione pari a 20.000 euro con segnalazione alla Camera di Commercio per la violazione della tutela del Made in Italy.


4 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Cittàpolitica

25 aprile, la riflessione di Marco Di Marzio

AttualitàCittàCronacaOspiti

Civitavecchia, il 5 Stelle incontra Confcommercio: "Confronto positivo"

AttualitàCittàCronacaOspiti

Cerveteri, 15anni di UNESCO: la Soprintendente Eichberg inaugura il ciclo di iniziative

AttualitàCittàNotizie

Ladispoli, tutto pronto con la seconda tappa di Space in Action

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista