fbpx
Attualità

Cerveteri, saturimetri al posto del pranzo di Natale per il Centro Anziani di Valcanneto

49 Condivisioni

La vicesindaca Cennerilli: ”Il Covid un dramma anche per il sociale”

Cerveteri, saturimetri al posto del pranzo di Natale per il Centro Anziani di Valcanneto

Cerveteri, saturimetri al posto del pranzo di Natale per il Centro Anziani di Valcanneto
Cerveteri, saturimetri al posto del pranzo di Natale per il Centro Anziani di Valcanneto

I soldi risparmiati per il consueto pranzo di Natale di gruppo reinvestiti nell’acquisto di uno strumento fondamentale in questo periodo di pandemia da COVID-19. I soci del Centro Anziani di Valcanneto, sempre attivi con numerose attività ricreative, hanno infatti scelto di utilizzare i fondi non spesi per l’acquisto di saturimetri da mettere a disposizione degli anziani del circolo.

“Il saturimetro è uno strumento che in questa fase di emergenza sanitaria abbiamo purtroppo imparato a conoscere bene – dichiara la Delegata alle Politiche della Terza Età Arianna Mensurati – è infatti utilissimo a misurare l’ossigenazione del sangue del singolo individuo e a sapere, utilizzandolo in completa autonomia, se i polmoni riescono ad assumere una quantità d’aria sufficiente ad una corretta respirazione. Più che mai fondamentale con la situazione pandemica che abbiamo vissuto e che purtroppo ancora stiamo vivendo”.

“I nostri anziani anche durante il periodo di lockdown si sono offerti completamente alla cittadinanza – prosegue la Delegata Mensurati – nonostante le difficoltà che abbiamo vissuto oltre a dimostrare grande sensibilità e responsabilità, rinunciando sin dal primo momento ad ogni forma di attività aggregativa, preziose per la loro età e per il loro stile di vita, non hanno mai esitato a mettere a disposizione prodotti o risorse economiche magari già accantonate in previsione di iniziative che poi purtroppo non è stato possibile svolgere. A loro tutti, ed in primis al Presidente del Centro Roberto Lazzerini, ci tengo a mandare un sentito ringraziamento, sperando che ben presto sia possibile tornare alla nostra amata normalità e di poter tornare a vivere insieme a loro le tante iniziative ricreative che sempre propongono”.

Non è la prima volta che i Centri Anziani cittadini hanno dimostrato estrema sensibilità in questi mesi. Già durante le fasi più difficili del lockdown ogni Centro si è reso protagonista di gesti solidali, regalando generi di prima necessità o facendo grandi spese alimentari utilizzando fondi presenti nella cassa del circolo per destinarla alle famiglie più in difficoltà.

Commenta e plaude l’iniziativa anche Francesca Cennerilli, Vicesindaca di Cerveteri e Assessora alle Politiche Sociali. “Il COVID-19 è stato un dramma non solo da un punto di vista medico e sanitario, ma anche sociale – dice la Cennerilli – è un motivo di orgoglio però per noi sapere che anche in questa situazione così difficile i nostri anziani si siano distinti per generosità e altruismo”.

49 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Fiumicino: lunedì parte la sperimentazione del Pedibus

Attualità

Fiumicino, pubblicate le graduatorie definitive delle scuole dell'infanzia comunali

Attualità

Fiumicino: nuova riunione operativa per realizzare il centro per l'impiego

Attualità

Santa Marinella, nuovo giorno di solidarietà al Comune

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.