fbpx
politica

Cerveteri, Pascucci contro Grillo: “Si scusi pubblicamente”

23 Condivisioni

Il primo cittadino etrusco punta il dito contro le parole pronunciate dal leader del Movimento 5 Stelle nei confronti della ragazza vittima di violenza per la quale è stato accusato suo figlio

Cerveteri, Pascucci contro Grillo: “Si scusi pubblicamente” –

“Inaccettabile e violento”. Così il sindaco di Cerveteri definisce le parole pronunciate dal leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo nei confronti della vittima di violenza per la quale è accusato il figlio.

Cerveteri, Pascucci contro Grillo:
Cerveteri, Pascucci contro Grillo: “Si scusi pubblicamente”

“È difficile trovare altre parole”, ha commentato Pascucci.

“Insinuare sulla credibilità della vittima di una violenza, tragico copione della bassezza umana. La giustizia deciderà, senza dubbio”.

“Ma intanto, abusando del suo enorme potere politico e mediatico, Beppe Grillo si permette di sentenziare, di ergersi a giudice e decidere lui che i ragazzi nel video “si stanno divertendo”. Non si stava evidentemente divertendo la ragazza che l’ha subito e ha deciso di denunciare”.

“Come se non bastasse, Grillo si permette di decidere quale sia il tempo necessario per chi ha subìto una violenza, per arrivare alla scelta della denuncia. Grillo si permette di sapere cosa si debba fare e cosa no, dopo aver subìto una violenza e quali siano i tempi di un trauma”.

“Grillo si permette di imporre che una ferita vada affrontata come dice lui, nei tempi e nei modi, altrimenti sei consenziente. Grillo, in spregio al nostro sistema giudiziario, arriva addirittura a dire “arrestate anche me”. Parole che vanno contro la nostra stessa Costituzione”.

“Sono parole inaccettabili, lo ripeto. E dette dal leader del partito politico più votato alle scorse elezioni, quello più rappresentato nel Parlamento, quello che ha espresso il Presidente del Consiglio dei Ministri per ben due volte consecutive, è oltre l’inaccettabile”.

“E richiede una presa di posizione immediata. Come uomo e come Sindaco, esprimo tutta la mia solidarietà alla ragazza che ha trovato la forza di denunciare quel che ha subìto”.

“E da uomo delle istituzioni le mando le mie scuse per quanto sta subendo. Le parole di Beppe Grillo non offendono soltanto lei, ma feriscono ancora una volta le tantissime donne vittime di femminicidio, quelle che hanno subito una violenza, quelle che lottano con ferite visibili o meno, quelle che in questo momento stanno cercando di vincere la paura, anche di non essere credute”.

“Le parole di Grillo offendono e feriscono tutte le donne e anche tutti gli uomini perbene. Ritengo doverosa pertanto da parte di tutti i rappresentanti del Movimento 5 Stelle in tutte le Istituzioni, ma anche di tutti i militanti e le militanti, una presa di posizione immediata, chiara, forte e inequivocabile, di denuncia e di assoluto dissenso nei confronti delle parole pronunciate dal loro garante nazionale Beppe Grillo”.

“Chiederei anche a quest’ultimo di scusarsi pubblicamente, ma ho l’impressione che sia un tentativo vano. Come detto, io sento il dovere di farlo al posto suo”.

(torna a baraondanews)

23 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
politica

"Anche i dem di Ladispoli in marcia per le Agorà"

politica

"Alitalia, la Regione Lazio contribuisca al rilancio della compagnia di bandiera"

Cittàpolitica

De Angelis e Orsomando: “Pascucci show” sulla Furbara Sasso

politica

"Cerveteri: i nostri emendamenti bocciati e l'ordinaria arroganza del Sindaco"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.