fbpx
 
CittàSport

Cerveteri, un pareggio da urlo

Gli etruschi fermano in casa la terza forza del campionato e vanno a più 4 sul Ladispoli. È Matteo Piano a siglare la rete del vantaggio sui Cervi

Cerveteri, un pareggio da urlo –

Cerveteri pareggio urlo

Il risultato più bello, lasciatecelo dire,  è che il Cerveteri chiude l’anno dopo 31, anni sopra il Ladispoli.

Succedeva nel campionato di serie D, nel 1991.  

Dopo tantissimi anni, infatti, gli etruschi chiudono l’anno con 17 punti, 4 in più rispetto ai cugini.

Cerveteri, un pareggio da urlo

La banda di Superchi conquista un pareggio che sa di vittoria, in considerazione della caratura degli avversari, forti e organizzati, che nella ripresa sono i padroni del campo.

La rete del vantaggio etrusco è di Matteo Piano, al secondo sigillo, nella stessa posizione dalla quale aveva segnato contro l’Indomita.

Cerveteri pareggio urlo

Una punizione chirurgica a metà primo tempo regala il vantaggio ai cervi che nel secondo tempo cedono all’aggressività degli ospiti che nel primo tempo hanno sbagliato un calcio di rigore parato dal bravo Granata .

E di Troccoli il goal del pari dei bianconeri che hanno creato le azioni più importati della gara.

Sempre nel secondo tempo, Manzari e Russo vanno vicinissimi al goal dopo aver sfruttato due ripartenze.  

Grande euforia a fine partita, la salvezza è lontana,  ma i segnali sembrano buoni per coltivare un’ambizione che sembrava una chimera.

Fa.No.

Post correlati
CittàIstruzione

Ladispoli, il Grana Padano all’Alberghiero con Paolo Parisse

CittàEconomia

La valorizzazione dell’olio EVO e dei territori parte da Fiumicino

Città

Santa Marinella, al via la riqualificazione dell’ecocentro

CittàCronaca

Bracciano, scontro tra due vetture: i vvf estraggono 4 persone dalle lamiere

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.