fbpx
 
CittàNotiziepolitica

Cerveteri, la delegata Pietrolati: “ll mercatino di Natale di piazza Aldo Moro partirà domani, come previsto”

“ll mercatino di Natale di piazza Aldo Moro partirà domani, come previsto”

di Giovanni Zucconi

Da giorni si registrano sui social dei forti malumori per la chiusura di piazza Aldo Moro, a Cerveteri, con i conseguenti disagi, senza che si noti una qualsiasi attività per la realizzazione del previsto mercatino di Natale. Per saperne qualcosa di più, abbiamo intervistato la Delegata alle politiche di promozione economica, Arianna Pietrolati, che ringraziamo per la sua disponibilità.

La prima domanda è d’obbligo. Come mai c’è stato questo ritardo nell’allestimento dei mercatini di Natale a piazza Aldo Moro?

“Da programma il mercatino deve partire il 17 dicembre. E il 17 dicembre partirà.”

Quindi nessun ritardo. Ma allora perché avete chiuso così in anticipo la piazza?

“La piazza è stata chiusa prima per evitare di dover poi rimuovere, o in maniera forzata o in maniera diciamo non piacevole, le macchine dei nostri cittadini. Ci siamo tenuti la piazza a disposizione anche perché pensavamo di poter iniziare prima il montaggio del mercatino. Che però è purtroppo partito un po’ a rilento, e adesso dovremo correre. Il brutto tempo non ci ha aiutato. È una settimana che piove.”

Qualche anticipazione su quello che vedremo dal 17 dicembre?

“Quest’anno avremo la casetta illuminata di Babbo Natale e un’animazione tutti i pomeriggi. Ci saranno dei giochi illuminati, e un palchetto dove ci saranno gli spettacolini per i bambini. Poi ci saranno gli stand degli artigiani e dei commercianti esclusivamente della zona.”

Cerveteri, la delegata Pietrolati: "ll mercatino di Natale di piazza Aldo Moro partirà domani, come previsto"
Cerveteri, la delegata Pietrolati: “ll mercatino di Natale partirà domani, come previsto”

Sarà aperto tutto il giorno?

“L’animazione partirà dalle 15:00 fino alle 17:00-18:00, più o meno. Fermo restando che il villaggio sarà sempre aperto. La casetta di Babbo Natale e la cassetta delle poste saranno sempre aperte e fruibili. Gli stand, se vogliono essere aperti, hanno possibilità di essere sempre aperti.”

Quale è stato il contributo da parte dei commercianti di Cerveteri?

“Purtroppo è stato marginale.”

Il motivo?

“Nella precedente intervista che mi avete fatto, avevo sottolineato la necessità di avere un interlocutore unico. Se già ci fosse stato, il messaggio e l’appello a collaborare sarebbe stato sicuramente veicolato a tutti in modo più capillare. Ma questo non è potuto succedere. Io mi sono sforzata di contattare più commercianti possibili per chiedere la loro disponibilità a contribuire con uno stand. Ma molti avevano la difficoltà di organizzarsi a stare nello stand, continuando a mantenere aperta la loro attività.

Diciamo che quest’anno sarà un villaggio pilota. Nel senso che l’anno prossimo cominceremo a lavorarci molto tempo prima. Mi auguro già da maggio. E terremo conto dell’esperienza acquisita quest’anno. E soprattutto mi auguro che per quel momento ci sia un interlocutore unico a cui fare riferimento.”

Ci può aggiornare sullo stato della costituzione di un’associazione di commercianti di Cerveteri?

“Io, per via ufficiosa, so che si sta muovendo qualcosa, a livello di comitato, all’interno del centro storico. Per il resto non mi sembra che siano stati fatti passi significativi.”

È come se non ci rendesse conto dell’importanza di avere un’associazione che possa rappresentare, con una sola voce autorevole, le istanze dei commercianti di Cerveteri

“Temo che sia così. Ma se finalmente si accorgessero della buona volontà che ha l’Amministrazione, e io per prima, per essere disponibili ad ascoltare la voce dei commercianti, la situazione potrebbe migliorare.”

Quindi lei è ottimista?

“Si. Da che mondo è mondo i commercianti sono sempre stati portatori di innovazione. E noi abbiamo molte eccellenze. Dobbiamo solo metterci tutti insieme”.

Post correlati
AttualitàCittà

Ladispoli: servizio civile anche all'oratorio Don Bosco

CittàCronaca

Si spacciano per il nipote e le chiedono soldi: truffatori ai domiciliari

CittàNotizie

Cerveteri: i ladri entrano in casa mentre dormono, paura a Valcanneto

CittàCronaca

Ladispoli: è ancora allarme truffe in città

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.